[]
Loading


condividi  
indice
PROGETTI  
 

35 litri a testa, l'impegno dell'UNICEF per garantire l'acqua ai profughi siriani in Giordania

25 marzo 2015  Turki è uno dei 200 autisti che ogni giorno garantiscono 4 milioni di litri di acqua potabile ai profughi siriani dell'immenso campo di Za'atari (Giordania), grazie all'impegno di UNICEF e partner
immagine documento

Emergenza in Siria: ecco cosa stiamo facendo

24 marzo 2015  Una generazione di bambini è a rischio nella Siria flagellata da quattro anni di guerra. L'UNICEF è impegnato in uno degli interventi umanitari più ampi e complessi della sua storia
immagine documento

Zambia: risultati del progetto ''Lotta alla malnutrizione infantile''

24 marzo 2015  Nel biennio 2011-2014 i sostenitori italiani dell'UNICEF hanno donato 2.426.000 euro per il progetto di contrasto alla malnutrizione infantile nello Zambia. I fondi hanno contribuito a finanziare interventi che affrontano le cause strutturali del fenomeno, descritti in dettaglio in questo report di progetto (continua)
immagine documento

Decine di bambini vittime degli attentati in Yemen, condanna dell'UNICEF

23 marzo 2015  Ferma condanna dell'UNICEF per il duplice attentato nelle moschee a Sana'a (Yemen): decine di bambini feriti o uccisi, 137 il bilancio complessivo delle vittime
immagine documento

Vanuatu, l'acqua che riporta la vita dopo il ciclone

20 marzo 2015  Una settimana dopo il disastroso passaggio del super-ciclone Pam, l'arcipelago delle Vanuatu riprende a vivere. L'UNICEF protagonista degli interventi più urgenti per ripristinare l'accesso all'acqua potabile
immagine documento

Vanuatu, corsa contro il tempo per sventare epidemie di morbillo dopo il ciclone

17 marzo 2015  Mentre affluiscono scorte di aiuti via nave e via cielo, l'UNICEF ha dato il via alle vaccinazioni contro il morbillo per prevenire epidemie fra i bambini di Vanuatu colpiti dal ciclone Pam
immagine documento

Ebola, l'epidemia rallenta ma l'impatto sui bambini è devastante

17 marzo 2015  Un nuovo rapporto dell'UNICEF fotografa la situazione dell'epidemia di Ebola: contagi e decessi rallentano, ma sono 16.000 gli orfani e milioni i bambini traumatizzati dalle conseguenze
immagine documento