[/italia/regioni/province/]
AREA

Calabria

Reggio Calabria, "A grandi passi verso una scuola amica"

 

L’UNICEF a grandi passi “Verso una scuola amica”. E’ questo il titolo del progetto che mercoledì 14 aprile alle 9.30 verrà presentato a Reggio Calabria nell’aula magna dell’Istituto statale d’arte “Alfonso Frangipane” . Si tratta del primo incontro di presentazione del protocollo attuativo siglato dal Ministero dell’Istruzione e dall’UNICEF per il programma “Verso una scuola amica delle bambine e dei bambini”, organizzato dal comitato provinciale UNICEF e dalla  scuola polo Unicef “Frangipane”.

La proposta educativa dell’UNICEF per l’anno scolastico parte dalla considerazione che nel 2009 la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ha compiuto venti anni.

“Riteniamo - dice il Presidente del Comitato provinciale dell’UNICEF reggina, Pietro Marino - importante coinvolgere il mondo della scuola, attraverso tutte le sue componenti, dirigenti scolastici, docenti, studenti, famiglie ed operatori scolastici, in una attenta riflessione sui temi che riguardano la condizione dei bambini e dei ragazzi in Italia e nel mondo. La nostra finalità è realizzare un vero e proprio percorso di conoscenza e di attuazione dei principi enunciati dalla Convenzione Onu tenendo conto delle numerose sfide che la scuola si trova ad affrontare, legate allo sviluppo di una società multiculturale ed alle differenti abilità, capacità, intelligenze e culture che bambini e ragazzi possiedono. Una prima azione per la realizzazione del programma è stata quella di individuare una scuola di riferimento. Nel mese di gennaio abbiamo nominato scuola polo Unicef l’istituto statale d’arte “Alfonso Frangipane” che ha recepito il progetto generale ed il protocollo attuativo del programma stesso”.

L’ingegnere Nicola Pavone, a capo della scuola polo dichiara: «Ritengo la realizzazione del programma verso una scuola amica di interesse strategico per tutto il nostro mondo scolastico. Il programma è una delle tante azioni che l’UNICEF porta avanti in Italia e da oggi anche a Reggio Calabria realizzando in modo organico una molteplicità di interventi educativi che hanno come unico scopo una grande attenzione nello sviluppo della personalià, dei saperi e delle facoltà di ogni bambino–ragazzo. Dobbiamo partire da un lavoro di conoscenza e di applicazione della Convenzione Onu avviando un’analisi delle nostre realtà per rilevare i bisogni formativi di ciascun ragazzo. La preposizione ‘verso’ vuole sottolineare che si tratta di un percorso».

All’incontro di mercoledì 14 aprile interverranno la dottoressa Giacomina Caminiti responsabile dell’Ufficio scolastico provinciale, i dirigenti scolastici ed i referenti di progetto degli istituti della provincia reggina aderenti al progetto, il responsabile della consulta degli studenti, il gruppo dirigente dell’UNICEF di Reggio Calabria. Le conclusioni sono affidate all’avvocato Maria Giovanna Fusca del Consiglio Nazionale UNICEF Italia.  Alla riunione prenderanno parte autorità civili, militari e religiose.                                                              

Questo l’elenco delle scuole di Reggio aderenti al progetto: Istituto statale d’arte “Frangipane”, Circolo didattico “Falcomatà”, Circolo didattico “Galluppi”, Istituto Comprensivo Gallina, Scuola media “Pythagoras”, Istituto d’istruzione secondaria “Da Empoli”, Circolo didattico “Corrado Alvaro”.

Questo l’elenco delle scuole della Provincia: Istituto Comprensivo di Grotteria, Istituto Comprensivo di San Ferdinando, Istituto Comprensivo di Laureana di Borrello, Istituto Superiore “Francesco Severi” di Gioia Tauro, Circolo didattico 2° Circolo Taurianova, Istituto Comprensivo di Polistena.



 
 
Scarica

"Invito Unicef"

scarica pdf (139 kb)