[/unicefpeople/goodwillambassador/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Ambasciatori internazionali

Messi: "Darei i miei gol in cambio di una scuola per tutti"

Leo Messi F C Barcellona
Leo Messi F C Barcellona
10 dicembre 2010

Il 9 dicembre 2010 Leo Messi, Ambasciatore UNICEF e star del Barcellona e della Nazionale argentina di calcio, ha risposto alle domande di alunni appartenenti a una dozzina di scuole spagnole e argentine.

Nel mese di novembre, questi ragazzi avevano condotto attività didattiche nelle loro scuole sul diritto allo sport e al gioco, nel quadro della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Gli alunni hanno preparato le domande per Messi, e ognuno di loro si era anche impegnato a creare un giocattolo usando materiali riciclati.

Ai ragazzi spagnoli è toccata la fortuna di rivolgere le domande al loro idolo di persona, stando insieme a lui nell'impianto del Camp Nou, lo stadio di proprietà del club catalano. I loro coetanei argentini, invece, erano collegati in video.

«Amo il calcio, mi ricorda l'importanza di lavorare con i più giovani. Il calcio è molto più che uno sport» ha detto, tra le altre cose, il campione argentino. «Se fosse possibile, scambierei i miei gol con insegnanti e scuole per tutti i bambini, e con cibo per permettere a ogni bambino di crescere sano

La domanda più originale che gli è stata rivolta è stata "a quale causa avrebbe dedicato un gol". Pronta la risposta di Leo: «Alla lotta alla mortalità infantile, perché le cause che stanno dietro alla morte ogni giorno di 22.000 bambini nel mondo si possono prevenire

Parlando dell'UNICEF, Messi ha detto. «Credo nel valido lavoro in cui l'UNICEF si impegna per migliorare la vita dei bambini nel mondo. Un lavoro che porta cambiamenti reali nelle vite di milioni di bambini.»

Messi e l'UNICEF

Leo Messi è stato nominato Ambasciatore dell'UNICEF nel marzo di quest'anno. Durante l'estate si è recato ad Haiti per vedere con i suoi occhi la situazione dei sopravvissuti al terremoto di gennaio. Ad Haiti Leo ha toccato con mano l'impatto di una immane catastrofe naturale sulla vita di milioni di bambini.

Nel corso di quest'anno Messi ha anche preso parte a "Brothers for Life", una campagna per la prevenzione dell'HIV/AIDS in Sudafrica, sede dei Mondiali di calcio 2010. In passato, aveva sostenuto numerose iniziative di raccolta fondi per finanziare i progetti dell'UNICEF in Argentina.

Messi è stato nominato dalla FIFA Giocatore dell'anno 2009, anno in cui ha anche vinto il Pallone d'Oro. Il suo talento calcistico è noto in tutto il mondo, ma è stata la sua determinazione a usare la propria celebrità per aiutare i bambini più bisognosi a motivare la sua nomina ad Ambasciatore internazionale dell'UNICEF.