[/paesi/paese/progetti/documenti/dettaglio.htm]

Sopravvivenza e sviluppo dell'infanzia in Africa centrale e occidentale

Sopravvivenza e sviluppo dell'infanzia in Africa centrale e occidentale

Vai al report di questo progetto
.

Report di progetto: risultati conseguiti (2013)

Dal 2008 al 2011 l’UNICEF Italia ha sostenuto con oltre 10 milioni di euro, raccolti soprattutto mediante le iniziative “Orchidea UNICEF” e “Pigotta”, oltre che con varie donazioni di aziende e privati, la “Strategia accelerata per la sopravvivenza infantile” in 8 Stati dell'Africa centrale e occidentale (Benin, Repubblica Democratica del Congo, Ghana, Guinea Bissau, Senegal, Togo, Repubblica Centrafricana e Ciad).

Dal 2012 l’UNICEF Italia ha esteso il proprio sostegno all’insieme dei Programmi per la sopravvivenza e lo sviluppo della prima infanzia in tutti i 24 Stati della regione.

I fondi raccolti, pari a 756.178 euro nel 2012 e 1.153.800 euro nel 2013 sono stati destinati a interventi nei vari settori (sanità, nutrizione, acqua e Igiene, comunicazione per lo sviluppo) in cui l'ufficio regionale dell'UNICEF per l'Africa centrale e occidentale articola il programma per il contrasto della mortalità infantile.

Nell'area interessata dal programma si trovano anche i 9 paesi del Sahel, la fascia semidesertica a sud del Sahara colpita dagli effetti di una persistente siccità e della conseguente crisi alimentare.

 

Scarica il report dettagliato dei risultati conseguiti nella lotta alla mortalità infantile nei paesi dell'Africa centrale e occidentale (2013)



 
 
Scarica

"Report del progetto "Sopravvivenza e sviluppo della prima infanzia" in Africa centrale e occidentale e centrale"

scarica pdf (1022 kb)