[/paesi/paese/progetti/documenti/scheda.htm]

Sopravvivenza e sviluppo dell'infanzia in Africa centrale e occidentale

Sopravvivenza e sviluppo della prima infanzia in Africa centrale e occidentale

Progetto
Progetto "Contro la mortalità infantile in Africa centrale e occidentale"

La mortalità infantile è in calo nel mondo, ma 6,6 milioni di bambini muoiono ancora, ogni anno, per malattie che si potrebbero prevenire o curare.

Con 2 milioni di decessi in età infantile (0-5 anni) l’Africa occidentale e centrale è una delle regioni del mondo in cui i bambini vivono in condizioni di maggiore vulnerabilità. Per questo l’UNICEF ha lanciato da diversi anni in 8 Paesi di quest'area (
BeninRepubblica Democratica del CongoGhanaGuinea Bissau, SenegalTogo e - dal 2009 - Ciad Repubblica Centrafricanaun programma di lotta alla mortalità infantile, denominato "Strategia accelerata per la sopravvivenza e lo sviluppo della prima infanzia” (ACSD), basato sulla riattivazione e il miglioramento dei servizi sanitari locali, sulla formazione del personale medico e delle famiglie per le cure di base all’infanzia, e sull’erogazione di un "pacchetto" integrato di interventi salvavita: assistenza al parto e visite prenatali regolari, campagne di vaccinazione, distribuzione di zanzariere impregnate di insetticida, somministrazione di sale iodato, vitamina A, integratori contro l’anemia, terapie di reidratazione orale e forniture mediche essenziali.

Grazie alla generosità dei suoi donatori italiani, questo programma è stato finanziato dall’UNICEF Italia, tra il 2008 e il 2011, con oltre 10 milioni di euro (leggi il report di progetto più recente per conoscere i risultati ottenuti e le attività realizzate).

A partire dal 2012, al fine di consentire una maggiore flessibilità e prontezza di intervento da parte degli operatori UNICEF sul campo, il Comitato Italiano per l'UNICEF ha deciso di estendere il proprio sostegno destinando i fondi raccolti grazie ai donatori italiani all'Ufficio Regionale dell’UNICEF dell’Africa centrale e occidentale, perché possa utilizzarli in modo flessibile sulla base delle priorità esistenti sul campo, in termini di programmi e paesi da sostenere.

L’UNICEF opera in Africa centrale e occidentale attraverso uffici permanenti nei 24 Stati dell'area e tramite un Ufficio regionale di coordinamento a Dakar (Senegal), che definisce le.strategie su scala regionale nei diversi settori (Salute, Nutrizione, Acqua e Igiene, Comunicazione per lo sviluppo).


Per conoscere in maggiore dettaglio obiettivi, attività previste e risultati attesi scarica la scheda descrittiva di questo progetto




costi del progetto (in €)

 

Dettaglio degli interventi
Fornitura e distribuzione di farmaci contro la malaria
Fornitura e distribuzione di zanzariere trattate con insetticidi
Fornitura di farmaci e scorte contro HIV/AIDS e tubercolosi
Scorte per le vaccinazioni di routine
Farmaci e scorte mediche di base
Attrezzature per le strutture sanitari
Mezzi di trasporto per la realizzazione delle campagne sanitarie
Campagne di informazione e sensibilizzazione comunitaria
Risorse umane (formazione, salari, incentivi)
Programmazione, coordinamento, supporto tecnico e monitoraggio

 

 
 
Scarica

"Scarica la scheda descrittiva del progetto "

scarica pdf (17 kb)