[/paesi/paese/progetti/documenti/dettaglio.htm]

Scuole per l'Africa

''Scuole per l'Africa'': risultati conseguiti nel 2005-2011

Report del progetto ''Scuole per l'Africa''
Report del progetto ''Scuole per l'Africa''

"Scuole per l'Africa" è una delle più vaste e incisive campagne per il diritto all'istruzione nella storia dell'UNICEF. Avviata nel 2004 da UNICEF, Fondazione Nelson Mandela e Hamburg Society in 6 Stati dell'Africa Subsahariana, rilanciata nel 2010 dopo un successo al di là delle previsioni iniziali, oggi è attiva in 11 Paesi del continente africano e mira a garantire le condizioni per una scuola primaria di qualità a 8 milioni di bambini

Dal 2005 a oggi "Scuole per l'Africa" ha ricevuto donazioni private e pubbliche per oltre 143 milioni di dollari. L'UNICEF Italia, con 8,1 milioni di euro trasferiti finora, è il terzo Comitato Nazionale UNICEF al mondo per contributi a questa campagna.

"Scuole per l'Africa" - Risultati globali (2005-2010)

Dal suo avvio a fine 2010 sono 1.169 le scuole che hanno beneficiato di interventi ricostruttivi o di ristrutturazione grazie alle donazioni di questo progetto.

In quasi mille scuole sono stati installati impianti idrici o igienici, mentre altre 2.800 sono state dotate di mobilio e materiali didattici,  

Quasi 116.000 insegnanti hanno beneficiato di opportunità di formazione e aggiornamento professionale.

 

"Scuole per l'Africa" - Risultati globali (2011)

Nel corso del 2011 è proseguito l'impegno dell'UNICEF e delle organizzazioni partner per consolidare il diritto all'istruzione dei bambini africani.

Tra gli interventi più importanti realizzati segnaliamo:

  • costruzione di 415 nuove aule, attrezzate di suppellettili e materiali didattici
  • 230.000 alunni hanno beneficiato di nuovi impianti igienici separati per maschi e femmine, cortili e acqua corrente
  • 289.000 alunni economicamente svantaggiati hanno ricevuti sussidi didattici, mentre a ben 405.000 sono state pagate le tasse scolastiche per agevolarne la frequenza e prevenire i fenomeni di dispersione e abbandono
  • 10.000 insegnanti hanno ricevuto corsi di formazione e aggiornamento
  • 125.000 genitori e 200.000 bambini hanno beneficiato di attività per lo sviluppo fisico, cognitivo ed emotivo della prima infanzia

Un fronte non previsto di attività è stato quello dell'emergenza umanitaria nel Madagascar colpito dalla tempesta tropicale "Bingiza" a metà febbraio 2011: grazie ai fondi di "Scuole per l'Africa" sono state create 411 aule temporanee e distribuiti kit di materiali didattici e ricreativi appositamente studiati per le situazioni di emergenza, dei quali hanno beneficiato 22.400 alunni.

 

Scarica la versione completa del Report di progetto "Scuole per l'Africa" 2012.



 
 
Scarica

"Scarica il report del progetto ''Scuole per l'Africa'' 2012"

scarica pdf (916 kb)