[/documenti/dettaglio.htm]
AREA

APERTURE

Condizioni di utilizzo sull'uso di questo sito e sul copyright

Ultimo aggiornamento: 30 ottobre 2015 - Il Comitato Italiano per l'UNICEF Onlus (nel seguito, anche: “UNICEF Italia” o "UNICEF") è proprietario del sito www.unicef.it, che aggiorna e gestisce direttamente tramite il proprio Ufficio Digital.

Il sito ha per obiettivo la diffusione di informazioni, rapporti e aggiornamenti sui progetti e sulle iniziative intraprese dall'UNICEF in Italia e nel mondo, sulle problematiche inerenti i diritti dell'infanzia e la mission dell'UNICEF Italia.

Il sito ha per obiettivo altresì la raccolta di fondi volti al finanziamento delle attività istituzionali a cui privati, aziende, associazioni e istituzioni possono aderire attraverso donazioni a sostegno dei progetti dell'UNICEF nel mondo.

La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, e tutti i codici e form online necessari per implementare il sito sono di proprietà della nostra organizzazione oppure di diritto di utilizzo esclusivo da parte della stessa.

Il materiale contenuto nel sito dell'UNICEF Italia è protetto da copyright.

Per materiale deve intendersi qualsiasi documento descrittivo, immagine fotografica o in formato video, script, software, loghi, caratteri, colori di sfondo dei materiali stessi.

L'utilizzo del sito può essere meramente personale e non commerciale, salvo casi specificamente e previamente autorizzati dal Comitato Italiano per l'UNICEF a fini di raccolta fondi. 

Al proposito, si precisa che dovrà essere avanzata la richiesta indicando le finalità di utilizzo, il periodo di utilizzo, lo strumento con cui sarebbe diffuso il materiale (Web, volantini, pubblicazioni editoriali). 

L’utilizzo deve intendersi sempre ed esclusivamente collegato a un’iniziativa specifica e solo per il periodo corrispondente. L’autorizzazione non è concessa per fini meramente commerciali, non conferisce alcun diritto d’esclusiva né permette l’appropriazione dei materiali. In ogni caso, il soggetto terzo cui è concessa l’autorizzazione non potrà concedere l’utilizzo degli stessi a soggetti terzi.

Qualora l’utilizzo avvenga in modo non conforme all'autorizzazione rilasciata dall'UNICEF, si ricorrerà alla risoluzione anticipata della stessa e alla richiesta di risarcimento danni, sia patrimoniali sia di immagine. 

Eventuali responsabilità di natura civile, penale e fiscale per l’utilizzo sono esclusivamente a carico del soggetto terzo, che manleva l'UNICEF da ogni responsabilità. La riproduzione non autorizzata dei nostri materiali è soggetta ad azione legale da parte della nostra organizzazione, che monitora costantemente il web e le altre forme di potenziale diffusione per controllare eventuali usi non autorizzati di quanto di sua proprietà.

Nella riproduzione deve sempre essere evitata confusione e/o associazione con altri marchi, nomi, insegne, indirizzi IP, società, organizzazioni che possa risultare lesivo, o comunque ingannevole, diffamatorio, inosservante della legge, calunnioso, incompatibile o contrario al decoro ed all'immagine dell'UNICEF.

È fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire a terzi il contenuto o i marchi del sito per scopi commerciali (eccezion fatta per casi di partnership regolarmente concordate e disciplinate contrattualmente) o per fini che possono pregiudicare l'immagine dell'UNICEF. 

L'utente, per scopi meramente professionali o personali e mai di carattere commerciale, ha la facoltà di scaricare testi o altri contenuti del sito e di diffonderli a mezzo web o stampa, a condizione che nel farlo sia esplicitamente e chiaramente indicata la fonte degli stessi.

Possono essere, altresì, scaricati, per fini personali o professionali e mai di carattere commerciale, banner e loghi collocati nelle sezioni predefinite di "download" presenti sul sito, fatta eccezione ove vi sia diversa indicazione chiaramente espressa in corrispondenza del contenuto in oggetto.

In particolare, la riproduzione non autorizzata del banner istituzionale dell’UNICEF Italia (logo UNICEF bianco su fondo ciano e sue varianti) su siti terzi è soggetta ad azione legale da parte dell'UNICEF Italia.  

Il sito può occasionalmente proporre link di accesso a siti web di altri enti, organizzazioni o società: il Comitato Italiano per l'UNICEF Onlus non può ritenersi responsabile circa la loro disponibilità, il loro contenuto, i prodotti e i servizi offerti, né, tanto meno, di eventuali danni o perdite occorsi in conseguenza del loro utilizzo. 

Non è, peraltro, responsabile delle modalità e delle finalità di raccolta e di trattamento dei dati personali da parte di tali soggetti terzi.

L'UNICEF Italia eseguirà i propri migliori sforzi per mantenere l’erogazione costante del servizio, ma non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali perdite di dati, di informazioni, o altri danni per ritardo, inesatto o mancato reperimento di informazioni, restrizioni o perdite di accessi, errori, uso non autorizzato durante l’accesso al sito e ai suoi servizi ovvero altre forme di interazione nel servizio. 

L'UNICEF Italia non garantisce e non è responsabile che:
(a) i servizi erogati tramite il sito soddisfino le specifiche aspettative ed esigenze dell’utente
(b) i servizi erogati tramite il sito si svolgano senza subire mai interruzioni, che siano sempre tempestivi, sicuri e privi di errori
(c) le informazioni e i risultati ottenuti dall'uso dei servizi siano sempre accurati e attendibili
(d) ogni eventuale difetto del software di gestione dei servizi del sito possa essere eliminato.

Infine, poiché l’acquisizione da parte dell’utente di ogni materiale scaricato o altrimenti ottenuto attraverso l’uso del sito, ove consentito, sarà effettuata a scelta e a rischio dell’utente stesso, ogni responsabilità per eventuali danni a sistemi di computer o perdite di dati risultanti dalle operazioni di dowload di materiali ricade sull'utente stesso e non potrà essere imputata all'UNICEF Italia.

L'UNICEF Italia declina ogni responsabilità per eventuali danni derivanti dall'inaccessibilità ai servizi del sito o da eventuali danni causati da virus, file danneggiati, errori, omissioni, interruzioni del servizio, cancellazioni dei contenuti, problemi connessi alla rete, ai provider o a collegamenti telefonici e/o telematici, ad accessi non autorizzati, ad alterazioni di dati, al mancato e/o difettoso funzionamento delle apparecchiature elettroniche dell'utente stesso.

L’utente riconosce che l'UNICEF Italia non è da ritenersi responsabile circa le informazioni non veritiere inviate direttamente dall'utente (esempio: correttezza dell'indirizzo e-mail o dei numeri telefonici o recapiti postali o altre informazioni di carattere personale e non), così come delle informazioni che lo riguardano e che sono state fornite da un soggetto terzo, anche fraudolentemente.

L'utente è responsabile della conservazione e della segretezza dei dati di carattere personale che sono stati rilasciati nel corso dell’utilizzazione dei servizi messi a disposizione dal sito www.unicef.it

L’utente si obbliga a comunicare tempestivamente all'UNICEF Italia, tramite l'indirizzo di posta elettronica info@unicef.it, qualsiasi uso non autorizzato dei propri dati personali o ogni altra violazione della sicurezza di cui venisse a conoscenza.

Il sito www.unicef.it mette a disposizione dell’utente anche l’accesso a gruppi UNICEF creati su social network. Allo scopo, si precisa che gli utenti riconoscono la propria esclusiva responsabilità per i contenuti inviati e per i comportamenti intrapresi in tali contesti, esonerando e mantenendo indenne l'UNICEF da ogni responsabilità e da ogni effetto pregiudizievole connesso ad azioni, anche legali, promosse da chiunque, a richieste di rimborsi di ogni spesa e a richieste di risarcimenti di qualsiasi danno, diretto o indiretto, subito per effetto dell’invio dei contenuti.

L’utente s’impegna ad attenersi rigorosamente alle seguenti regole di comportamento:

  1. non effettuare comunicazioni che arrechino danni o turbative alla rete o a terzi utenti o che violino le leggi ed i regolamenti vigenti
  2. non immettere in rete materiale o comunicazioni con contenuti potenzialmente offensivi o che arrechino danni allo sviluppo armonico della personalità del minore, a rispettare i principi che regolano l’ordine pubblico e la sicurezza sociale, evitando la diffusione di messaggi, immagini o altro materiale che possa istigare al compimento di reati, all’uso di violenza o ad atti violenti, a qualsiasi forma di partecipazione o collaborazione a attività illecite
  3. non diffondere alcunché di lesivo al decoro, alla dignità umana, o che abbia contenuto pornografico o contrario al buon costume o che favorisca la prostituzione o la pedopornofilia
  4. non immettere in rete materiale che sia pregiudizievole allo sviluppo armonico, psico-relazionale e fisico dei minori o che inciti ad abusi e/o reati nei confronti di minori
  5. non immettere in rete materiale in violazione della legge sul diritto d’autore, o altri diritti di proprietà intellettuale o industriale. In particolare: software pirata, file musicali, immagini, video, testi protetti da copyright
  6. non usare linguaggio irrispettoso, tanto meno termini turpi ed evitare flaming (non ingiuriare)
  7. non immettere materiale pornografico e a sfondo sessuale e comunque di natura oscena
  8. non immettere materiale offensivo o diffamatorio nei confronti di chicchessia, incluse espressioni di fanatismo, razzismo, odio, irriverenza o minaccia
  9. non inviare materiale che  contenga dati giudiziari propri o di terzi
  10. non immettere materiale che promuove o fornisce informazioni che istruiscano su attività illegali o che siano comunque ad esse in qualsiasi modo correlate o che possano causare pregiudizio a terzi
  11. non eseguire upload di software, informazioni o altro materiale contenente virus o componenti dannosi
  12. non immettere materiale contenete iniziative legate al gioco d'azzardo, concorsi, giochi che richiedono una partecipazione a titolo oneroso
  13. non inviare materiale non adatto ai minori di 18 (diciotto) anni
  14. non immettere materiale contenente pubblicità o sponsorizzazioni anche a pagamento
  15. non inserire materiale o attività che, in generale, violi o induca a violare una qualsiasi disposizione di legge o di regolamento posta a tutela anche solo di privati od una disposizione legittimamente impartita dalla Pubblica Autorità
  16. non immettere materiale che ritragga minori senza che vi sia una espressa autorizzazione del genitore/i o esercente la potestà sul/i minore/i 
  17. non inserire materiale che ritragga terzi che non abbiano dato il consenso alla pubblicazione online delle proprie immagini 
  18. non inserire materiale che contenga dati inerenti la salute, le opinioni politiche o religiose, le origini razziali o le abitudini sessuali di terzi

 

Nel caso l’utente invii al sito proprio materiale, accettando le presenti condizioni d’uso, dichiara e garantisce di avere acquisito legittimamente i contenuti e, con l’invio, ne autorizza espressamente la pubblicazione online, assumendosi ogni responsabilità in ordine ad essi e mallevando e mantenendo indenne l'UNICEF da ogni doglianza lamentata da qualsiasi terzo rispetto ai suddetti contenuti e al relativo uso. 

 

L’utente che entra a far parte di social network dell'UNICEF Italia deve tenere conto della natura degli stessi ed attenersi alle opportune norme di comportamento: 

  • Quando si inseriscono i propri dati personali, se ne perde il controllo. I dati possono essere registrati da tutti i contatti e dai componenti dei gruppi cui si ha aderito, rielaborati, diffusi, anche a distanza di anni.
  • A volte, accettando di entrare in un social network, si concede all’impresa che gestisce il servizio la licenza di usare senza limiti di tempo il materiale inserito online (foto, chat, scritti, pensieri).
  • La maggior parte dei siti di social network ha sede all’estero, e così i loro server. In caso di disputa legale o di problemi insorti per violazione della privacy, non sempre si è tutelati dalle leggi italiane ed europee.
  • Se si decide di uscire da un sito di social network spesso è permesso soltanto di “disattivare” il profilo, non di “cancellarlo”. I dati, i materiali che sono stati immessi on-line potrebbero essere comunque conservati nei server, negli archivi informatici dell’azienda che offre il servizio. Leggere bene cosa prevedono le condizioni d'uso e le garanzie di privacy offerte nel contratto che si accetta all’atto dell’iscrizione.
  • Occorre riflettere prima di inserire online i propri dati se non si vuole che siano diffusi o possano essere usati a proprio danno. È bene segnalare al Garante per la privacy le eventuali violazioni affinché possa intervenire a tutela dell’utente.
  • Quando s’inseriscono foto di terzi o si “tagga” un altro utente, è opportuno domandarsi se si sta per caso violando la privacy altrui. Nel dubbio, richiedere dapprima il consenso dell'utente. 
  • Attenzione ai falsi profili (fake). È sufficiente la foto, il nome e qualche informazione sulla vita di una persona per impadronirsi online della sua identità. 
  • Attenzione alle informazioni rese disponibili online. La data e il luogo di nascita sono sufficienti per ricavare il codice fiscale. Altre informazioni potrebbero aiutare a risalire al conto bancario o postale o al nome utente e password. 
  • Usare log-in e password diversi dalle credenziali impostate per l’accesso ad altri siti, per gestire la posta elettronica, le operazioni di home banking e simili. Modificare spesso la password. 

 

Si precisa che è preciso impegno dell'UNICEF Italia vigilare sul corretto utilizzo dei servizi interattivi messi a disposizione dell’utente al fine di evitare che siano immessi in rete contenuti illeciti. L'UNICEF si riserva pertanto, a proprio insindacabile giudizio, al verificarsi di azioni non corrette o sospette, il diritto di eliminare i contenuti immessi o modificarli dopo la loro immissione da parte dell’utente e anche di inibire l’accesso agli utenti in qualunque momento e per qualunque motivo legittimo, senza preavviso, nonché di informare, ove opportuno, le Autorità Competenti qualora verifichi l’illiceità dei contenuti inviati o l’illiceità dei comportamenti degli utenti. 

In nessun caso l'UNICEF Italia potrà essere ritenuto responsabile per contenuti sconvenienti, offensivi o indecenti e per errori o omissioni, trasmessi o resi disponibili attraverso il proprio sito. Come già detto, l'UNICEF non potrà preventivamente sottoporre a esame i contenuti inviati ma avrà il diritto di bloccare o rimuovere qualsiasi tipo di contenuto, a propria discrezione. 

L’utente accetta di assumersi ogni rischio inerente all'uso di qualsiasi tipo di contenuto.

L’utente consente all'UNICEF Italia di raccogliere e conservare i dati personali rilasciati utilizzando i servizi disponibili sul sito, e di comunicarli:
a) per esigenze di giustizia
b) per difendersi da azioni da terzi
c) per la protezione di diritti e della sicurezza propri, degli utenti e del pubblico in generale.

L'eventuale violazione, anche solo presunta, delle presenti condizioni di utilizzo, ovvero la violazione anche solo presunta di diritti di terzi e/o di norme giuridiche vigenti nel nostro ordinamento comporterà la sospensione o interruzione dei servizi e, ove necessario o opportuno, la segnalazione alle Autorità Competenti.

In particolare, UNICEF informerà le Autorità Competenti ove siano riscontrati comportamenti che possano configurarsi come fattispecie di reato.

Il Comitato Italiano per l'UNICEF Onlus si riserva, a propria discrezione, il diritto di: 

1) modificare queste condizioni di utilizzo. Gli utenti saranno avvisati con un annuncio pubblicato sul presente sito. L'utilizzo dei servizi dopo l'entrata in vigore di tali modifiche comporta la completa accettazione delle modifiche medesime. L'utente potrà verificare in qualunque momento il testo in vigore delle condizioni di uso accedendo al link “condizioni di utilizzo”
2) controllare ed eliminare il materiale inviato al sito
3) interrompere la disponibilità del sito in qualsiasi momento e senza preavviso.

Accedendo al presente sito l'utente e il Comitato Italiano per l'UNICEF Onlus concordano che le leggi ed i regolamenti dello Stato italiano troveranno applicazione per tutte le questioni relative all'utilizzo del sito web.

L'utente e il Comitato Italiano per l'UNICEF Onlus concordano inoltre di assoggettarsi esclusivamente alla competenza del Foro di Roma per le questioni di cui sopra.

Accedendo a questo sito ed utilizzando gli strumenti ivi messi a disposizione, l'Utente implicitamente accetta i termini e le condizioni qui riportate.



   Tags: