[/chisiamo/documenti/dettaglio.htm]

chi siamo

Controllo di gestione

©UNICEF/NYHQ2009-2055/Estey
©UNICEF/NYHQ2009-2055/Estey

Il controllo di gestione dell'UNICEF Italia è l’insieme di attività volto a guidare la gestione verso il conseguimento degli obiettivi stabiliti in sede di pianificazione operativa, rilevando, attraverso la misurazione di appositi indicatori (contabili e non) lo scostamento tra obiettivi  pianificati e risultati conseguiti, informando di tali scostamenti gli organi responsabili affinché possano decidere e attuare le opportune azioni correttive.

A partire dall'inizio del 2012 sono operative le “Linee guida attività di programmazione e controllo” che definiscono il processo di programmazione e controllo di budget del Comitato Italiano per l'UNICEF, identificano le competenze delle aree di responsabilità, stabiliscono le modalità per la stesura del budget di previsione e le procedure per la verifica dell'andamento del budget e le eventuali variazioni dello stesso.   

Vengono prodotti dei report su base mensile che consentono al Direttore Generale di verificare l’andamento delle attività in rapporto agli obiettivi di budget e in comparazione rispetto agli esercizi degli anni precedenti.

Nel 2013 anche l’UNICEF internazionale ha  impostato diversi strumenti di controllo di gestione volti ad avere una costante e puntuale informazione dell’andamento della raccolta fondi e dei conti del Comitato Italiano. Sono stati inoltre implementati budget pluriennali con revisione periodiche  per poter consentire una programmazione della gestione dei fondi degli anni a venire.

Anche  i tradizionali strumenti di reportistica dell’UNICEF Italia nel 2013 sono stati integrati con numerosi nuovi, indicatori utili per la misurazione delle performance di raccolta fondi.