[/sostienici/aziende/documenti/dettaglio.htm]

le aziende per UNICEF

Giro d'Italia per UNICEF, tappa dopo tappa per arrivare a zero

Il vincitore del Giro d'Italia 2012, il canadese Ryder Hejsedal, autografa la maglia rosa per l'UNICEF - ©Giro d'Italia/2012
Il vincitore del Giro d'Italia 2012, il canadese Ryder Hejsedal, autografa la maglia rosa per l'UNICEF - ©Giro d'Italia/2012

Il Giro d'Italia per la prima volta al fianco dell'UNICEF per cercare, tappa dopo tappa, di raggiungere un traguardo sicuramente ambizioso ma possibile: azzerare il numero di bambini che perdono la vita per cause prevedibili o facilmente curabili.

Il Giro d'Italia ha colto la sfida e deciso di sostenere l'UNICEF nella grande lotta alla mortalità infantile con tante e diverse iniziative, a cominciare dalla promozione, per l'intero arco della corsa, dello SMS solidale in favore della campagna UNICEF contro la mortalità infantile nel mondo, "Vogliamo Zero".

Grazie alla generosità e al sostegno del Giro d'Italia, fino ad oggi abbiamo garantito 275.000 vaccinazioni contro il morbillo

Per tutta la durata del Giro d'Italia, volontari e testimonial dell'UNICEF sono stati presenti per promuovere la campagnaVogliamo Zero”. Guarda le foto dell'evento:


Insieme al Presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera, al Direttore generale Davide Usai e al Portavoce Andrea Iacomini -  diversi i testimonial hanno seguito la carovana: Simona Marchini – che ha inaugurato la prima tappa italiana di Verona – Andrea Lo Cicero – presente alla tappa di arrivo di Fano - Jury Chechi, Deborah Compagnoni, Angela Finocchiaro e Kledi Kadiu sono i primi che hanno confermato la presenza.

A questi si sono aggiunti anche Malika Ayane e l'attore Sergio Assisi. 

«È con vero entusiasmo che i nostri testimonial e tanti volontari sparsi per l'Italia hanno accolto la notizia dell'attiva partecipazione dell'UNICEF al Giro d'Italia, a dimostrazione che questa è sicuramente una grande manifestazione sportiva che riesce ad aggregare e coinvolgere un pubblico vasto ed eterogeneo» ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Guerrera. 

«Mi auguro che quest'anno tutti gli appassionati del Giro possano cogliere anche la sfida di ‘arrivare a zero’, decidendo così di supportarci donando 2 euro al 45505. Vorrei ricordare che con soli 2 euro è possibile vaccinare 11 bambini contro il morbillo o garantire 6 vaccini contro la poliomielite. Salvare una vita è possibile