[/italia/regioni/province/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Friuli Venezia Giulia

Convegno ''Che colore ha l'infanzia?'' (Udine, 20 novembre 2012)

Martedì 20 novembre 2012 presso l’Aula Magna dell’Università di Udine (Piazzale Kolbe, 4) a partire dalle ore 14.30 avrà luogo il convegno "Che colore ha l'infanzia? La scuola dei piccoli in una società che cambia". 

Il convegno riguarderà le sfide che la scuola dell’infanzia si trova ad affrontare in una società che cambia. Intendiamo mettere in luce la valenza della lingua materna come strumento di trasmissione della cultura di provenienza della famiglie straniere. 

Nell'ottica di approfondire l’accesso all’istruzione affronteremo il tema della scuola/cura dell’infanzia nei Paesi in via di sviluppo e le strategie adottate dall’UNICEF in queste aree per la promozione delle Scuole Amiche dei Bambini.

Verranno inoltre presentate e condivise alcune delle “buone pratiche” elaborate dal gruppo di ricerca coordinato da Susanna Mantovani (pedagogista, docente presso l'Università di Milano – Bicocca). 

 

Obiettivo integrazione

Obiettivi a breve-medio termine del convegno è l'individuazione delle modalità corrette di comunicazione interculturale tra gli operatori della scuola e le famiglie di origine straniera, e il supporto agli operatori dell’educazione nella creazione di un “software mentale” per la comunicazione interculturale.

Obiettivi a lungo termine sono:
  • la promozione di un rapporto di fiducia con le istituzioni educative e conseguente rafforzamento dell’alleanza scuola-famiglia
  • il miglioramento dell’integrazione degli alunni di origine straniera
  • il miglioramento del rendimento scolastico degli alunni di origine straniera
  • la promozione dello sviluppo di reti sociali e dell’empowerment di genere con conseguente creazione di nuovi modelli comportamentali di riferimento per i bambini di origine straniera
  • l'aumento nel numero dei bambini di origine straniera che usufruiscono sin dai primi anni di vita dei servizi educativi e conseguente possibilità per gli adolescenti di origine straniera (liberi dall’onere dell’accudimento dei fratelli minori) di proseguire nel proprio percorso educativo



   Tags:  unicef udine