[/unicefpeople/goodwillambassador/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Ambasciatori internazionali

Orlando Bloom visita i progetti UNICEF in Sudafrica

Orlando Bloom durante la sua visita ai progetti UNICEF in Sudafrica - ©UNICEF/2012/Eric Miller
Orlando Bloom durante la sua visita ai progetti UNICEF in Sudafrica - ©UNICEF/2012/Eric Miller
4 dicembre 2012
La star del cinema e Goodwill Ambassador dell'UNICEF Orlando Bloom ha incontrato ieri una rappresentanza di bambini e ragazzi della regione di Città del Capo per conoscere le loro storie e fare da "megafono" dei loro messaggi. 

Il 35enne attore inglese, che si trova in Sudafrica per girare un nuovo film intitolato “Zulu”, ha incontrato  gli assistenti sociali che lavorano con i giovani e i bambini nella città di Grabouw nell'ambito del programma “Isibindi”, finanziato dall’UNICEF, che fornisce – tramite le comunità - assistenza ai bambini orfani, a rischio di abuso o di abbandono scolastico. 

Mentre era sul posto, Bloom ha parlato con i ragazzi sull'importanza di poter disporre di aree sicure e a “misura di bambino” dove giocare e partecipare alle attività ricreative dopo la scuola. L'UNICEF fornisce assistenza al National Association of Child and Youth Care Workers (NACCW), l'organizzazione non governativa sudafricana che gestisce il programma Isibindi a livello nazionale.
 

Le radio che amplificano la voce dei giovani

Successivamente Bloom ha incontrato alcuni giovani reporter dell'emittente radiofonica comunitaria di Atlantis, [una località a nord di Città del Capo] nei cui studi ha rilasciato un’intervista in esclusiva. 

I ragazzi di Atlantis fanno parte di Youth Reporters Network (Rete dei Giovani Reporter), un progetto nato grazie a una partnership tra l’UNICEF, Children's Radio Foundation e il Dipartimento dell'Istruzione di base, sezione del ministero sudafricano dell'istruzione: tale partnership permette ai più giovani di discutere e condividere attraverso una piattaforma radiofonica questioni importanti per la loro vita, come la violenza a scuola o le gravidanze precoci.
 
Bambini e giovani rappresentano metà della popolazione in Sudafrica, ma raramente le loro voci vengono ascoltate. Questi programmi radio mandano in onda trasmissioni settimanali che vengono studiate, scritte e prodotte dai ragazzi stessi.
 
«È stato incredibilmente stimolante vedere la consapevolezza con cui questi giovani si prendendo carico del proprio futuro e si mobilitano per avere un impatto positivo sulla vita dei loro coetanei» ha commentato Orlando Bloom.

L'attore, noto soprattutto per i suoi ruoli in “Il Signore degli Anelli” e “Pirati dei Caraibi”, sostiene da tempo il lavoro dell'UNICEF. 

È diventato Ambasciatore UNICEF in Gran Bretagna nell'ottobre 2009 ma già nel 2007-2008 aveva visitato alcune scuole sostenute dall'UNICEF in Nepal (guarda il video), facendosi promotore dei diritti dei bambini a un'istruzione di qualità e all'acqua potabile.