[/obiettivisviluppo/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Obiettivo 4 - Ridurre la mortalità infantile

OSM 4: Ridurre la mortalità infantile

Definizione: diminuzione entro il 2015 di 2/3 del tasso di mortalità infantile (numero di decessi ogni 1.000 nati vivi) rispetto al livello del 1990.

L'OSM 4 è in assoluto quello di massima priorità per l'UNICEF fra gli 8 Obiettivi di Sviluppo del Millennio, e viene costantemente monitorato, soprattutto attraverso l'Inter-Agency Group for Child Mortality Estimation (IGME), di cui l'UNICEF è membro insieme all'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Banca Mondiale e la United Nations Population Division del Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali dell'ONU (DESA)

Nel 1990, nel mondo, erano 12,7 milioni i decessi annui tra i bambini di età compresa tra 0 e 5 anni, per un tasso globale di mortalità infantile pari a circa 90 decessi ogni mille nati vivi.

Tale indicatore ha fatto segnare una costante diminuzione, soprattutto a partire dagli anni Duemila (-3,9% annuo tra 2005 e 2015), e ha raggiunto secondo le stime più aggiornate (settembre 2015) il livello di 5,9 milioni di decessi annui, pari a 46 ogni mille nati vivi

Ciò significa che oggi, globalmente, muoiono ogni giorno 16.000 bambini sotto i 5 anni - meno della metà rispetto a quanti ne morivano quotidianamente 25 anni fa.

I tassi più elevati di mortalità tra i bambini sotto i cinque anni continuano a registrarsi nell’Africa Subsahariana e in Asia meridionale: due regioni che, insieme, sono teatro di ben il 75% dei decessi infantili nel mondo. un bambino su 9, nella regione, muore prima del quinto compleanno. 

La malnutrizione contribuisce a circa il 45% (3,1 milioni di decessi) della mortalità infantile globale. 

Tra due e tre milioni di bambini vengono salvati ogni anno grazie alle vaccinazioni: l'UNICEF, con 2,8 miliardi di dosi acquistate nel 2013, è leader mondiale nel settore delle vaccinazioni per l'infanzia.

Nonostante questi straordinari progressi e i successi di singoli Stati come il Bangladesh, Malawi, Liberia o Nepal - tutti paesi che hanno ridotto i tassi di mortalità di oltre il 70% rispetto al 1990 - è fondato il timore che il traguardo dell'Obiettivo del Millennio 4 non sarà raggiunto a livello globale. Come si evince dal diagramma sottostante, infatti, per conseguire il livello richiesto dall'Obiettivo, occorrerebbe un'ulteriore, decisa accelerazione nei tassi di riduzione.

Diagramma della tendenza della mortalità infantile globale dal 1990 a oggi