[/italia/regioni/province/]
AREA

Emilia Romagna

Piacenza: dolore per la morte di Giovanni Cuminetti, storico Presidente del Comitato UNICEF di Piacenza

Giovanni Cuminetti
Giovanni Cuminetti
«Apprendiamo con grande dolore della notizia della scomparsa di Giovanni Cuminetti, tra i membri fondatori dell’UNICEF Italia e storico Presidente del Comitato UNICEF di Piacenza». 

«Tutti gli amici dell’UNICEF Italia si stringono attorno alla sua famiglia, ai volontari del Comitato, ma anche a tutti i cittadini e le cittadine di Piacenza. Giovanni Cuminetti aveva infatti creato in tanti anni un legame speciale tra la città e gli ideali dell’UNICEF, organizzando e promuovendo importanti manifestazioni come la ‘Placentia Marathon for UNICEF’, ‘Un’ora di lavoro a favore dell’UNICEF’, ‘Strade del Cuore’, iniziative che hanno coinvolto migliaia di bambini e adulti». 

«Grazie Gianni per tutto quello che hai fatto in questi decenni per i bambini di tutto il mondo, soprattutto per i piccoli shegué, i bambini e le bambine di strada della Repubblica Democratica del Congo, che hai voluto aiutare con una straordinaria campagna di raccolta fondi, attuata dai volontari dei Comitati UNICEF dell’Emilia Romagna, dal Piacenza Calcio, dalla Città di Piacenza, oltre che dal calciatore e Ambasciatore dell’UNICEF Francesco Totti, Italia e dall’azienda NOVO Nordisk; grazie a questa iniziativa è stato possibile finanziare a diversi Centri per i bambini di strada» ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia «Anche questi bambini ti ricorderanno per sempre».   

Si è unito al ricordo dello storico fondatore, il sindaco di Piacenza, Paolo Dosi, dichiarando: «Giovanni Cuminetti era una persona buona, nel senso più puro del termine. È un lutto che tocca il cuore di tutti i piacentini».

«Con il suo impegno sociale, ispirato da una profonda umanità» rimarca il sindaco «ha saputo rendere la nostra comunità più coesa nel nome della solidarietà. La sua è stata una figura capace di unire, di coinvolgere realtà diverse per la tutela dei diritti dell’infanzia, componendo un mosaico in cui spiccano il riconoscimento attribuitoci come città amica dei bambini, il centro di accoglienza che porta il nome di Piacenza a Kinshasa, la Placentia Marathon e la maglia biancorossa che, al posto dello sponsor, recava il marchio dell’UNICEF, in quel connubio tra sport e beneficenza di cui è sempre stato promotore».

«Credo» conclude il primo cittadino «che l’avvocato Cuminetti abbia contribuito in modo determinante a farci riscoprire, negli anni, lo spirito di collettività nel portare aiuto al prossimo. Non ne dimenticheremo l’insegnamento di civiltà e consapevolezza, in lui così trasparente, di essere cittadini del mondo». 

La Presidente del Comitato regionale UNICEF Emilia-Romagna, Lea Boschetti, anche a nome dei Presidenti provinciali UNICEF e di tutti i volontari di Piacenza e della regione ha, espresso partecipazione e profondo affetto alla famiglia di Giovanni, ai figli Giorgia, Paolo e Andrea, ricordando il grande valore umano, professionale  ed etico della sua figura e il riconoscimento del suo lavoro da parte delle istituzioni piacentine e della comunità intera, testimoniato dalla denominazione di Piacenza come “città dei bambini” per l’UNICEF. «Lo ricorderemo per sempre come un grande educatore, cercando di seguire il suo straordinario esempio di umanità e di attiva solidarietà a favore dei bambini e delle persone più deboli».



   Tags:  unicef piacenza