[/unicefpeople/]
AREA

Unicef Staff

Liberato il tecnico UNICEF rapito in Yemen un anno fa

James Massaquoi, l'ingegnere dell'UNICEF Yemen rilasciato dopo 13 mesi dal suo rapimento
James Massaquoi, l'ingegnere dell'UNICEF Yemen rilasciato dopo 13 mesi dal suo rapimento

8 novembre 2014 - L'UNICEF è lieto di comunicare che James Massaquoi, il nostro collega rapito in Yemen nell'ottobre 2013, è stato rilasciato oggi. James sta bene e si trova in un luogo sicuro.

James Massaquoi, cittadino della Sierra Leone, è un ingegnere idraulico in forza allo staff UNICEF nello Yemen. Il suo compito è fare sì che le infrastrutture idriche e igieniche del paese contribuiscano a migliorare la salute dei bambini. 

Siamo tutti orgogliosi del suo impegno e siamo ansiosi di vederlo ritornare a lavorare per i bambini, dopo che avrà trascorso il tempo - atteso davvero a lungo - per stare con la sua famiglia e con i suoi amici. 

Siamo grati a tutti coloro che hanno contribuito con i loro sforzi a portare a compimento il rilascio di James, e auspichiamo che sia rispettata la sua privacy nel momento in cui ritorna, finalmente, ad abbracciare i suoi cari,

James Massaquoi era stato rapito da uomini armati il 6 ottobre 2013. I rapimenti di operatori umanitari sono purtroppo eventi frequenti in Yemen, e costituiscono un grave ostacolo alla realizzazione delle indispensabili attività di cooperazione internazionale allo sviluppo umano.



   Tags:  yemen , unicef staff