[/paesi/emergenze/documenti/dettaglio.htm]
AREA

emergenze

Nuovo terremoto in Nepal, vittime e panico tra la popolazione

Nuovi crolli a Kathmandu dopo la scossa del 12 maggio - ©Prakash Mathema/AFP/Getty Images
Nuovi crolli a Kathmandu dopo la scossa del 12 maggio - ©Prakash Mathema/AFP/Getty Images

Speciale Nepal: news, video, foto e informazioni sull'azione umanitaria dell'UNICEF per i bambini nepalesi colpiti dal terremoto del 25 aprile 2015

12 maggio 2015 - Una nuova, potentissima scossa di terremoto di magnitudo 7,4 ha colpito stamattina il Nepal, causando secondo le prime stime circa 60 vittime, alcune delle quali nell'India settentrionale, e oltre 1.100 feriti.

La scossa ha provocato numerosi crolli e soprattutto un'ondata di panico nella popolazione, già prostrata dopo il devastante terremoto del 25 aprile (quasi 8.000 le vittime finora registrate). Secondo un economista indiano citato dalla CNN, gli effetti della scossa odierna potrebbero aumentare i costi della ricostruzione di circa un miliardo di dollari.

Leggi la scheda sull'intervento umanitario dell'UNICEF in Nepal (ultimo aggiornamento: 12 maggio 2015)
 
 

Le voci dei testimoni

«Eravamo nella sede dell'UNICEF, tutto ha preso a tremare con violenza. Ci siamo gettati sotto i tavoli, la scossa era fortissima e scuoteva l'edificio da un lato all'altro. Appena possibile siamo fuggiti all'esterno. Anche fuori, stando seduti, l'impressione era di essere su una barca in mare mosso, le scosse di assestamento si susseguivano l'una dopo l'altra» racconta da Kathmandu Rose Foley, portavoce dell'UNICEF per l'emergenza. «Ogni bambino, qui in Nepal, ha già vissuto abbastanza shock, e siamo molto preoccupati sulle conseguenze che questo nuovo terremoto potrà avere sulla psiche di bambini già resi vulnerabili dalle durissime prove di queste ultime settimane»
 
«Mi trovavo all'interno di una scuola con una troupe della Reuters quando la scossa ci ha colto, con un rumore sordo, fortissimo» riferisce Kent Page, un 'veterano' delle emergenze umanitarie per l'UNICEF. «I muri hanno cominciato ad oscillare paurosamente, nel giro di un paio di secondi ci siamo precipitati di fuori. Il tremore è durato forse un minuto, un tempo che ci è parso interminabile. La gente si è stretta al centro del piazzale esterno, temendo che tutti i palazzi crollassero. Fortunatamente, i bambini che avevamo incontrato poco prima nella scuola si erano messi in salvo con noi.»
 

L'UNICEF in azione per i bambini del Nepal

L’UNICEF ha finora impegnato 121 tonnellate di aiuti, fra le scorte già accantonate in Nepal e quelle inviate via cargo, per un valore di circa 850.000 dollari.
 
Stiamo garantendo il fabbisogno quotidiano di acqua potabile a 224.332 persone, e abbiamo installato servizi igienici per 24.801 sfollati. Fra i beni inviati vi sono oltre 8,5 milioni di compresse per la potabilizzazione dell’acqua

Sul fronte della lotta alla malnutrizione, sono state fatte affluire 3.020 colli di alimenti terapeutici pronti per l’uso (RUTF),sufficienti per curare 3.000 bambini affetti da malnutrizione acuta grave e in pericolo di vita. Sono stati inviati anche 2 milioni di dosi di vitamina A e 2 milioni di dosi di farmaci antielmintici contro i parassiti intestinali. 

L'UNICEF ha anche distribuito:
  • 500 zanzariere contro la malaria
  • kit sanitari di emergenza per 60.000 persone (parte dei 700.000 inviati dalla UNICEF Supply Division di Copenaghen)
  • 60 maxi-tende
  • 43.880 mq di teloni impermeabili per allestire ripari di emergenza

L'UNICEF ha allestito 45 "Spazi a misura di bambino", ambienti protetti in cui i più piccoli possono giocare, socializzare e ricevere le prime misure di assistenza psicologica: ne stanno beneficiando circa 4.500 bambini.

Alcuni giorni fa ha preso il via una campagna di vaccinazioni contro il morbillo per oltre 500.000 bambini, misura indispensabile per prevenire il dilagare di queste infezioni, che in condizioni di sovraffollamento e carenza di igiene possono assumere facilmente forme epidemiche.


 
 
Scarica

"Leggi la scheda informativa sull'intervento umanitario dell'UNICEF (aggiornamento: 12 maggio 2015)"

scarica pdf (938 kb)

   Tags:  Nepal