[/diritti/documenti/dettaglio.htm]
AREA

DIRITTI DELL'INFANZIA

"Diritti in Comune": un impegno per l'infanzia alle elezioni amministrative 2016

Diritti in Comune . Elezioni amministrative 2016

18 maggio 2016 - Domenica 5 giugno oltre 13,4 milioni di cittadini si recheranno alle urne per eleggere i propri rappresentanti in 1.345 Comuni, 25 dei quali capoluoghi (inclusi Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna, Cagliari e Trieste). 

L'UNICEF Italia considera questo passaggio elettorale un'occasione per porre i diritti dei bambini e degli adolescenti al centro dell'agenda politica di coloro che, se eletti, saranno chiamati ad amministrare sul territorio servizi di basilare importanza per la vita quotidiana dei minori e delle loro famiglie.

In quest'ottica l'UNICEF propone a tutti i candidati sindaci di sottoscrivere il Manifesto "Diritti in Comune", che fa propri i 9 passi alla base del programma "Città amiche dei bambini e delle bambine"9 azioni identificate sulla base delle migliori pratiche emerse, a livello internazionale, nelle progettualità locali per rendere i centri urbani più a misura di bambino.

  1. Promuovere la partecipazione dei bambini e degli adolescenti nelle questioni che li riguardano
  2. Assicurare un quadro normativo a sostegno dei diritti dei bambini e degli adolescenti
  3. Sviluppare una strategia per la costruzione di una città a misura di bambini e degli adolescenti
  4. Assicurare un meccanismo di coordinamento nel governo locale, che dia priorità ai diritti dei bambini e degli adolescenti
  5. Attuare un processo per analizzare e valutare l’impatto di leggi, politiche e prassi sull’infanzia e l’adolescenza
  6. Assicurare un bilancio dedicato all’infanzia e all’adolescenza
  7. Prevedere un regolare rapporto sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza a livello locale
  8. Promuovere un’azione di divulgazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza rivolta ad adulti e bambini
  9. Creare un’istituzione indipendente, un garante per l’infanzia e l’adolescenza 
 
 
 
Sottoscrivendo questo Manifesto, il candidato/a si impegna a realizzare, se sarà eletto Sindaco, un appuntamento annuale ogni 27 maggio, data in cui - nel 1991 - è stata ratifica da parte del Parlamento italiano la Convenzione sui diritti dell'infanzia, e a presentare alla cittadinanza, minorenni inclusi, le azioni intraprese per garantire il rispetto dei loro diritti. 
 
I bambini non possono votare, ma hanno diritto di essere rappresentati. 

Se sei un candidato/a sindaco nel tuo Comune, comunica la tua adesione firmando il manifesto allegato e inviando all'indirizzo email cittamica@unicef.it i tuoi dati, corredati da una fotografia che mostri il momento della tua firma. 

La tua adesione sarà resa pubblica su questo stesso sito.




 
 
Scarica

"Manifesto "Diritti in comune" 2016"

scarica pdf (279 kb) ,

"Locandina "Diritti in comune" 2016"

scarica pdf (5029 kb)