[/paesi/paese/documenti/dettaglio.htm]

progetti

L'intervento umanitario per gli sfollati di Bama (Nigeria)

Una donna con un kit per l'igiene familiare che ha appena ricevuto nel campo per sfollati di Maiduguri, Nigeria © UNICEF/UNI193739/Esiebo

24 giugno 2016 - Da marzo 2016 la città di Bama, nello Stato del Borno (nel nord-est Nigeria), ha ricevuto gli aiuti umanitari dalle Nazioni Unite e l’UNICEF, in collaborazione con le organizzazioni partner, sta intervenendo direttamente nel campo per sfollati che ospita approssimativamente 25.000 persone (fra cui 15.000 bambini) fuggite dal conflitto innescato dalla presenza nella regione del gruppo terroristico di Boko Haram.

Abbiamo fornito assistenza sanitaria e nutrizionale a circa 19.000 persone e dal mese di maggio assieme alle autorità locali , interveniamo stabilmente nell'assistenza sanitaria dei civili di Bama.

Visitiamo circa 140 pazienti al giorno, fornendo principalmente cure contro malaria, infezioni respiratorie e diarrea, effettuando il monitoraggio della malnutrizione e curando i bambini affetti da forme di malnutrizione grave.

Inoltre stiamo somministrando vitamina A, micronutrienti e farmaci contro la parassitosi intestinale.

© UNICEF/UNI193676/Esiebo

© UNICEF/UNI193676/Esiebo

Solamente tra il 3 aprile e il 31 maggio abbiamo curato ben 323 bambini affetti da malnutrizione acuta grave (la forma più pericolosa, con rischio di morte imminente): in media, 6 casi al giorno.

Abbiamo riparato e rimesso in funzione 5 pozzi a Bama, che forniscono 10-12 litri d’acqua al giorno agli sfollati accolti nel campo e nei prossimi  giorni inizieremo a costruire 150 latrine.

Abbiamo  anche identificato 3.000 bambini separati dai genitori e iniziato a registrarli per poterli ricongiungere alle rispettive famiglie.