[/campagne/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Bambini sperduti

Legge su minori stranieri non accompagnati: soddisfazione delle associazioni per approvazione alla Camera, ora voti il Senato

Lo schermo della Camera dei Deputati con i risultati della votazione sulla proposta di legge Zampa
Lo schermo della Camera dei Deputati con i risultati della votazione sulla proposta di legge Zampa
27 ottobre 2016 - C’è grande soddisfazione per l’approvazione in prima lettura alla Camera dei Deputati, avvenuta ieri pomeriggio con 333 voti a favore su 344 votanti, della proposta di legge C 1658 ("proposta Zampa") in materia di accoglienza e protezione dei minori stranieri non accompagnati. 

Sono almeno 20.160 i minori soli arrivati sulle coste del nostro paese dal 1° gennaio al 20 ottobre 2016: circa il doppio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

Sono passati tre anni da quando è stata depositata la proposta e finalmente l’Italia si appresta a dotarsi di un sistema di accoglienza per i minorenni non accompagnati, che superi la gestione emergenziale di questi anni.

Ora  la calendarizzazione della proposta al Senato deve essere rapida, non si può aspettare ancora.

Ci siamo mobilitati insieme, come Organizzazioni, per promuovere questo provvedimento, fornendo anche contributi concreti, affinché si arrivasse a questo risultato e continueremo a monitorare perché la proposta venga definitivamente approvata

Ai minorenni che giungono in Italia soli, senza alcun familiare o adulto di riferimento al proprio fianco, dopo viaggi lunghi e pericolosi attraverso il Mediterraneo, deve essere garantito un sistema di accoglienza che dia loro la certezza di essere protetti.
 
Tra le misure principali contenute nel testo: 
  • una modifica al Testo unico sull'immigrazione che disciplina il divieto di  respingimento dei minori stranieri non accompagnati alla frontiera
  • si prevede per la prima volta un sistema organico di accoglienza in Italia, in cui procedere all'identificazione e a un successivo passaggio nel sistema di protezione per richiedenti asilo e minori non accompagnati (SPRAR) con strutture diffuse su tutto il territorio nazionale
  • vengono armonizzate le procedure di accertamento dell’età, evitando così accertamenti medici invasivi, quando inutili, e si garantisce maggiore assistenza, prevedendo mediatori culturali anche durante l’accertamento
  • si rafforzano gli istituti della tutela e dell’affido familiare e sono previste maggiori tutele per il diritto all'istruzione e alla salute, nonché il rispetto dei diritti del minore durante i procedimenti amministrativi e giudiziari.

Le associazioni:

Amnesty International Italia
Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini
Centro Astalli
Comitato Italiano per l’UNICEF
CNCA
Oxfam Italia
Save the Children
Terre des Hommes Italia onlus



   Tags:  minori migranti