[/paesi/emergenze/documenti/dettaglio.htm]
AREA

emergenze

Tregua insanguinata in Siria, 20 vittime fra i bambini nell'ultima settimana

Edifici distrutti in una cittadina del governatorato di Idlib, nel nord-ovest della Siria - ©UNICEF/Giovanni Diffidenti
Edifici distrutti in una cittadina del governatorato di Idlib, nel nord-ovest della Siria - ©UNICEF/Giovanni Diffidenti
11 febbraio 2017 - «Secondo le ultime notizie, questa settimana le violenze in Siria hanno causato la morte di almeno 20 bambini e il ferimento di numerosi altri in diverse aree di questo paese devastato dalla guerra

All'inizio della settimana a Idlib sono state uccise circa 30 persone, fra cui 16 bambini. Alcune delle vittime erano sfollati provenienti da Aleppo

Ad Homs, nei quartieri di Al-Zahraa e Al-waer, sarebbero rimasti uccisi 4 bambini e almeno 5 feriti. 

Inoltre, a quanto ci viene riferito, ci sarebbero state altre vittime fra i minorenni in episodi avvenuti a Ghouta orientale, nell'area rurale di Damasco.

Questi attacchi sono tra i più gravi dall'inizio del più recente cessate il fuoco, siglato il 30 dicembre 2016.

Ancora una volta, l'UNICEF fa appello a tutte le parti coinvolte nel conflitto in Siria e a coloro che hanno influenza su di loro, affinché la vita e il benessere dei bambini siano tutelati e sia dato un accesso senza ostacoli e immediato a chi ha bisogno di cure mediche di assistenza umanitaria salvavita in tutto il territorio siriano. 

Uccidere e ferire i bambini è una grave violazione dei diritti umani dei bambini. Questi episodi devono terminare una volta per tutte».

(dichiarazione di Geert Cappelaere, direttore regionale UNICEF per Medio Oriente e Nord Africa)