[/paesi/paese/documenti/dettaglio.htm]

progetti

Myanmar: bambini coinvolti nei combattimenti nello stato di Rakhine

© UNICEF/UN069104/Noorani
6 settembre 2017 – Dal 25 agosto, oltre 125.000 rifugiati Rohingya sono fuggiti attraverso il confine dello stato di Rakhine, in Myanmar, verso il Bangladesh. L’80% di loro sono donne e bambini.

Molti altri bambini che hanno bisogno di assistenza e protezione rimangono nelle aree del Rakhine settentrionale, in preda alle violenze.

In Bangladesh, l’UNICEF sta incrementando la sua risposta per fornire ai bambini rifugiati sostegno per la protezione, la nutrizione, la salute, l’acqua e i servizi igienici.

In Myanmar l’UNICEF al momento non ha accesso alle aree colpite nel nord dello Stato di Rakhine.

Non riusciamo a raggiungere i 28.000 bambini ai quali precedentemente fornivamo assistenza psicosociale o gli oltre 4.000 bambini che ricevevano cure per malnutrizione nelle città di Buthidaung e Maungdaw.

Il nostro lavoro per garantire acqua pulita e servizi igienici è stato sospeso, come lo sono state le riparazioni alle scuole precedentemente in corso.

I bambini su entrambi i lati del confine hanno bisogno di protezione e aiuto immediati
 
 
(Dichiarazione di Anthony Lake, Direttore Generale dell’UNICEF)