[/campagne/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Bambini sperduti

"Io sono qui", storie di ragazzi migranti al Festival del Cinema di Roma

27 ottobre 2017 - Un film per mettere in discussione gli stereotipi sull'immigrazione e mostrare il volto reale e umanissimo dei ragazzi che arrivano in Italia e in Europa nella disperata ricerca di un'opportunità per il loro futuro, uno strumento potente per raggiungere i giovani delle scuole e l'opinione pubblica nel suo insieme.

Le storie di tre giovanissimi - Dine, Magassouba e Omar - sono la testimonianza corale di quel viaggio che migliaia di migranti si trovano ad affrontare per fuggire da situazioni estreme, la voce di chi riesce ad arrivare e vuole ricominciare a vivere, sperare e credere nel proprio futuro, in una città come Palermo, che non perde occasione per onorare il titolo che le è stato recentemente riconosciuto di “città dell’accoglienza e dei diritti”.

È questo il senso di "Io sono qui", docu-film che sarà presentato in anteprima domani alle h. 11 alla XII edizione del Festival del Cinema di Roma, e che è parte di un progetto più ampio condotto dall'UNICEF in collaborazione con il regista Gabriele Gravagna, l’Associazione Asante Onlus e il Comune di Palermo.

L'obiettivo del docu-film è raccontare il fenomeno dell’immigrazione minorile, il funzionamento di un centro di accoglienza per minori stranieri non accompagnati e il non facile percorso verso l'inclusione sociale. 

Dopo il Festival "Io sono qui" porterà il suo messaggio nelle scuole, nelle università e nelle rassegne cinematografiche, con i suoi protagonisti presenti a ogni tappa del tour per arricchire ogni proiezione con la propria testimonianza diretta.  

L'appuntamento per vedere "Io sono qui" film è sabato 28 ottobre alle h. 11 presso la Sala 3 e Google Cinema Hall  in via Norvegia snc, presso l'Auditorium Parco della Musica