[/sostienici/documenti/dettaglio.htm]

sostienici

L'UNICEF celebra la Giornata Internazionale dei Lasciti 2018

© UNICEF/Italia
11 settembre 2018 - Anche quest’anno l’UNICEF Italia celebra la Giornata Internazionale dei Lasciti (13/9) con diverse iniziative:
 
Grazie all’impegno dei volontari, saranno realizzate numerose attività di sensibilizzazione su tutto il territorio nazionale.
 
Presso le sedi dei Comitati Provinciali UNICEF, le biblioteche e le librerie che aderiscono alla Giornata sarà possibile ricevere informazioni e un piccolo gadget per ricordare che con un semplice gesto è possibile salvare la vita di tanti bambini nel mondo.
 
Domani, 12 settembre, l’UNICEF Italia - che fa parte del Gruppo Testamento Solidale - sarà tra i protagonisti dell’Evento “Lascito, quindi sono – siamo tutti filantropi” – un confronto a più voci su testamento solidale e filantropia - che si terrà a Roma presso l’Acquario Romano in Piazza Manfredo Fanti 47 alle ore 11.

«Fare un lascito all’UNICEF non rappresenta solo un gesto di solidarietà, ma anche di speranza e altruismo che permette di salvare migliaia di bambini in tutto il mondo. Un gesto alla portata di tutti, che si può concretizzare in modo semplice e che può fare la differenza fra la morte e la vita per quei bambini che lottano per la propria sopravvivenza sin dalla nascita» afferma Francesco Samengo, Presidente dell'UNICEF Italia, in occasione della Giornata Internazionale dei Lasciti.
 
«I lasciti testamentari in favore dell’UNICEF si trasformano in vaccini, acqua sicura, cibo, possibilità di andare a scuola e di essere protetti dagli abusi. In questa speciale giornata voglio soprattutto ricordare e ringraziare quegli straordinari donatori che hanno deciso di sostenerci anche attraverso un lascito nel proprio testamento. Le persone che hanno a cuore i bambini sanno bene che con un lascito all’UNICEF possono veramente cambiare il loro destino!»

L’UNICEF Italia promuove i lasciti solidali anche grazie alla preziosa collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato, con il cui supporto e patrocinio ha promosso nel 2018 incontri aperti al pubblico nelle città di Bolzano, Firenze, Genova, Grosseto, Napoli, Nuoro, Padova, Perugia, Pescara, Salerno, Siena e Varese, allo scopo di informare e promuovere questa forma di donazione così importante per il futuro di milioni di bambini vulnerabili nel mondo. 
 
L’importanza di un lascito all’UNICEF è rappresentata con forza dalle parole della Capo Infermiera dell’Ospedale di Kailahun in Sierra Leone, realizzato grazie al generoso lascito di un medico della Sardegna.
 
Nel mostrarci con orgoglio un foglio di carta con una lista di nomi e date di nascita dei bambini e accanto ad ognuno di loro nessuna data di decesso ci dice sorridendo: «Sono felice perché da quando c’è questa nuova struttura sono tutti vivi!»
 
Approfondimenti e la presentazione di progetti realizzati grazie ai lasciti testamentari di donatori italiani sono disponibili sul sito lasciti.