tool

Aumentano i casi sospetti di colera nello Yemen

© UNICEF/Yemen-2017 -  -
© UNICEF/Yemen-2017 - -
L’epidemia di colera in Yemen continua a diffondersi ad una velocità preoccupante: sono stati registrati oltre 124.000 casi sospetti – circa la metà sono bambini.

13 giugno 2017 – L’epidemia di colera in Yemen continua a diffondersi ad una velocità preoccupante: sono stati registrati oltre 124.000 casi sospetti – circa la metà sono bambini.

I bambini continuano pagare le conseguenze dalla guerra in Yemen, molte persone tra coloro che si sono ammalate o sono morte a causa del colera soffrivano di malnutrizione.

Da fine aprile almeno 923 persone sono morte a causa della malattia, circa un quarto erano bambini.

L’epidemia di colera si sta abbattendo su quel che rimane del sistema sanitario già danneggiato dal conflitto in Yemen.

Gli ospedali e i centri di cura stanno lavorando duramente per far fronte all’ampio numero di pazienti che arrivano da tutto il paese e le medicine e i fluidi per terapie endovenose stanno terminando velocemente.

Nonostante queste grandissime sfide, gli operatori sanitari non si sono risparmiati nel rispondere all’emergenza – anche se non ricevono uno stipendio da circa 9 mesi. 

Senza una soluzione immediata per pagare gli operatori sanitari, moriranno ancor più bambini, a prescindere da quanti aiuti umanitari vengano distribuiti nel paese. 

Senza la fine del conflitto, l’epidemia di colera – e potenzialmente altre malattie – continuerà ad abbattersi sulle vite dei bambini

Dichiarazione di Meritxell Relano, Rappresentante UNICEF in Yemen



https://www.unicef.it//doc/7630/aumentano-i-casi-sospetti-di-colera-nello-yemen.htm

footer
Comitato Italiano
per l'UNICEF onlus
Via Palestro 68, 00185 Roma
Numero Verde 800-745.000
Cod. Fis. 015619 205 86
C/C postale 745.000
IBAN IT55 O050 1803 2000 0000 0505 010
email info@unicef.it
www.unicef.it