[/programmi/programma/documenti/dettaglio.htm]

Protezione dell'infanzia

Un ambiente protettivo per l'infanzia

Diagramma del ciclo della protezione dell'infanzia secondo l'UNICEF. A fine pagina trovi la descrizione testuale di questo diagramma
Il ciclo della protezione nella visione dell'UNICEF - ©UNICEF
 

I bambini hanno diritto di crescere in un ambiente che assicuri loro la giusta protezione. L'UNICEF contribuisce a creare un ambiente protettivo che tuteli i bambini dagli abusi, nel medesimo modo in cui una buona assistenza sanitaria e un'adeguata nutrizione li proteggono dalle malattie. Creare un contesto simile è il modo migliore per salvaguardare i diritti e la dignità dei bambini e delle bambine.

La strategia dell'UNICEF punta sulla sensibilizzazione dell'opinione pubblica e sul potenziamento a tutti i livelli della capacità operativa della società civile e del governo.
 
Un ambiente protettivo è quello in cui ciascun soggetto - dai bambini agli operatori sanitari, dai funzionari pubblici agli imprenditori privati - tenga fede alle proprie responsabilità per garantire che i bambini siano tutelati da abusi e sfruttamento.

L'approccio dell'UNICEF si fonda sull'assunto che ogni bambino abbia il diritto innato ad essere tutelato, così come enunciato dalla Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia.
 
L'UNICEF fa appello ai governi, alle comunità, alle famiglie e agli individui affinché non vengano meno a questo dovere, e offre il proprio supporto per aiutarli a rispettare i diritti dei bambini.
 
Anche i bambini e gli adolescenti possono svolgere un ruolo attivo per la tutela dei propri diritti e per favorire la protezione dei diritti dei coetanei.

Gli elementi di un ambiente protettivo

L'UNICEF identifica otto aspetti basilari di un ambiente protettivo:

  • Gli atteggiamenti, i comportamenti, le tradizioni e le prassi esistenti
  • L'impegno governativo a far rispettare i diritti di tutela
  • Una discussione aperta sui problemi inerenti la tutela dei minori
  • Una legislazione sulla protezione dei minori e la sua applicazione
  • La capacità di protezione da parte degli operatori sociali a contatto con l'infanzia e l'adolescenza
  • Le potenzialità, le competenze di vita (life-skills) e la partecipazione dei bambini e dei ragazzi
  • Il monitoraggio e le indagini sui fenomeni di mancata tutela dei diritti
  • L'esistenza di servizi per il recupero e la reintegrazione sociale

L'assenza di qualsiasi fra questi elementi incrementa la vulnerabiltà dei bambini ad abusi, violenza, discriminazione e violazione dei propri diritti.



 
 
Scarica

"Visualizza il diagramma nelle sue dimensioni reali"

scarica pdf (571 kb)