[/chisiamo/documenti/dettaglio.htm]

chi siamo

Sport amico dei bambini

Bangladesh - ©UNICEF/NYHQ2009-0600/Noorani
Bangladesh - ©UNICEF/NYHQ2009-0600/Noorani

Il Programma "Sport Amico dei Bambini e degli Adolescenti" si fonda sulla collaborazione tra il Comitato Italiano per l’UNICEF e le principali Istituzioni, Federazioni, Associazioni e Imprese sportive, al fine di fornire contributi positivi ai programmi sul campo (UNICEF Sport For Development - S4D) nonché raccomandazioni per i responsabili, i professionisti e i ricercatori del settore in termini di protezione e tutela dei giovani atleti su tutto il territorio italiano.

Nel corso del 2018 è stato portato avanti il rapporto tra il Comitato Italiano per l’UNICEF e il Calcio Italiano, attraverso alcune azioni specifiche.

 

È stata rafforzata la collaborazione con la Lega di Serie A Calcio in occasione delle giornate di campionato prossime alla Giornata Mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza (20 novembre), con iniziative di sensibilizzazione e di raccolta fondi. L’azione copre i 10 stadi in cui si disputano i match raggiungendo circa 300.000 tifosi.  

 

Da segnalare in particolare l'asta benefica #capitani4unicef che prevede la donazione delle proprie maglie autografate da parte dei capitani delle 20 squadre di Serie A e la messa all'asta sulla piattaforma online Charity Stars

 

È stata rinnovata per il 2° anno la collaborazione con la Lega Pro, con iniziative concrete in favore dei minori stranieri non accompagnati (MSNA) in Italia: nel corso della stagione sono stati donati circa 300 palloni ufficiali e 300 kit di abbigliamento sportivo per i giovanissimi giocatori e sono stati devoluti all'UNICEF dalle società oltre 50.000 euro.

 

Consolidato anche l’Accordo di collaborazione tra l’Associazione Italiana Calciatori (AIC) e UNICEF, incentrato sul modello formativo studiato dall’AIC e promosso dall’UNICEF per una crescita dei giovani calciatori ispirata ai valori della Convenzione sui diritti dell’infanzia.

 

È stato realizzato a Catania un Camp calcistico che ha visto protagonisti 50 tra minori stranieri non accompagnati e ragazzi italiani in condizioni di fragilità sociale, che per una settimana si sono allenati con un team di ex calciatori professionisti capitanati dal Campione del Mondo Simone Perrotta. Circa 400 ragazzi e ragazze, hanno partecipato agli AIC Camp estivi, nell’ambito dei quali l’UNICEF propone un laboratorio sui diritti. 


Per il terzo anno 10 giovani volontari Younicef hanno organizzato nell'ambito del Gazzetta Summer Camp un laboratorio sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che ha coinvolto 1.200 bambini.

 

Sempre nel 2018 si è tenuta la 4° edizione del progetto “Un Goal per la salute”, in collaborazione con la Commissione Antidoping per la tutela e la promozione della salute, che ha visto coinvolti 10 Comitati locali dell'UNICEF e 30 Centri territoriali della Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC), e raggiunto circa 6.000 giovani atleti.

  

Oltre al mondo del calcio, nel 2018 è stata concretizzata la collaborazione con la Ski Academy dell'ex campione del mondo di sci alpino Giorgio Rocca, permettendo nel corso dell’anno la realizzazione di azioni di raccolta fondi e sensibilizzazione all’interno di eventi sportivi e culturali. Sono stati raccolti 1.000 Euro attraverso la donazione spontanea degli ospiti e gare a sfondo benefico organizzate dalla scuola stessa. 

Damiano Tommasi, Presidente dell'Associazione Italiana Calciatori (AIC) durante un AIC Camp patrocinato dall'UNICEF a Sondalo (SO) nell'estate 2018 - ©UNICEF Italia

Damiano Tommasi, Presidente dell'Associazione Italiana Calciatori (AIC) durante un AIC Camp patrocinato dall'UNICEF a Sondalo (SO) nell'estate 2018 - ©UNICEF Italia