[/programmi/programma/documenti/dettaglio.htm]

Nutrizione

World Food Day: la malnutrizione concausa del 45% della mortalità infantile

Il pasto di mezzogiorno in una scuola per l'infanzia del villaggio di Baluka, nello stato indiano dell'Odisha - ©UNICEF India/2013-0051/Prashanth Wishwanathanjpg
Il pasto di mezzogiorno in una scuola per l'infanzia del villaggio di Baluka, nello stato indiano dell'Odisha - ©UNICEF India/2013-0051/Prashanth Wishwanathanjpg

«Una corretta alimentazione nei primi 1.000 giorni di vita del bambino è fondamentale per prevenire la malnutrizione e l’arresto della crescita, migliora la salute e le capacità di apprendimento e amplia le opportunità di sviluppo e produttività nel futuro.

Circa 800.000 decessi infantili al mondo sono legati ad uno scarso o poco corretto allattamento al seno. I bambini che vengono allattati esclusivamente al seno per i primi sei mesi di vita hanno 14 volte più probabilità di sopravvivere.»

Lo ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia, Giacomo Guerrera, in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione (World Food Day), che si celebra oggi, 16 ottobre 2013.

Ancora oggi, nel mondo, muoiono per cause prevenibili ogni giorno 18.000 bambini prima del loro quinto compleanno: il dato più sconcertante è che circa il 45% di queste morti ha come causa concomitante la malnutrizione. 

Per questo, l’UNICEF Italia lancerà nelle prossime settimane una campagna di raccolta fondi e sensibilizzazione sul tema della malnutrizione, con l’obiettivo di contribuire a salvare migliaia di bambini.