[/sostienici/aziende/]
AREA

Aziende

UNICEF e ING insieme per il futuro degli adolescenti

nella foto Mohamed- ING -UNICEF 10 anni .JPG

05 maggio 2015 - UNICEF e ING, istituzione finanziaria globale di origine olandese, hanno annunciato ad aprile scorso il rinnovo della loro partnership, che tra il 2005 e il 2015 ha già garantito l'accesso ad un’ istruzione di qualità a più di 1 milione di bambini in India, Brasile, Etiopia, Zambia e Nepal

Per il Nepal, colpito da un catastrofico terremoto il 25 aprile, ING ha già attivato una mobilitazione tra i propri dipendenti a livello internazionale, con l’obiettivo di raccogliere immediatamente fondi per soccorrere, tramite l’UNICEF, i bambini vittime del sisma.

Per i prossimi tre anni, ING e l'UNICEF hanno deciso di unire le loro forze focalizzandosi sugli adolescenti: infatti, sebbene negli ultimi decenni siano stati fatti enormi progressi per migliorare la vita di milioni di bambini - riduzione della mortalità infantile, aumento del numero di iscritti alla scuola primaria e maggiore accesso ai servizi sanitari - ancora troppi, dell'1,2 miliardi di adolescenti nel mondo, sono stati lasciati indietro. 

ING e UNICEF condividono la convinzione che investire sulla formazione consenta agli adolescenti di accrescere il proprio potenziale e di contribuire in prima persona allo sviluppo di comunità sociali sane e sostenibili.

Per questo, la nuova fase di collaborazione punta a raggiungere, entro la fine del 2017, 335.000 adolescenti in sei diversi paesi - Indonesia, Kosovo, Montenegro, Nepal, Filippine e Zambia – con programmi mirati a fornire loro l’opportunità di apprendere, di migliorare le proprie competenze e di influire positivamente sulle politiche di governo e sui servizi che li riguardano direttamente, diventando così membri attivi delle loro società. 

ING e UNICEF useranno la loro portata globale e la loro capacità di attivare risorse per sviluppare ulteriori programmi simili e raggiungere successivamente milioni di adolescenti  in tutto il mondo.

«L’UNICEF è grato a INGin particolar modo ai suoi clienti e ai suoi dipendentiper il costante impegno a migliorare le vite e il futuro dei bambini» ha dichiarato Anthony Lake, Direttore Generale dell'UNICEF. «Siamo entusiasti che la nostra collaborazione appena rinnovata si concentri sugli adolescenti, così da aiutarli a sviluppare le conoscenze e le competenze necessarie per costruire un futuro migliore per loro stessi, le loro famiglie e le comunità in cui vivono»



   Tags:  aziende , ING