[/unicefitalia/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Italia amica dei bambini

La lotta alla malnutrizione è un gioco da ragazzi, con i Laboratori UNICEF a EXPO 2015

Il Laboratorio UNICEF a Expo 2015 con l'albero
.

Loghi di UNICEF, UN Team Expo, Expo 2015 - Progetto Scuola

8 ottobre 2015 - Dopo la felice esperienza di luglio, l’UNICEF Italia rilancia a EXPO 2015 i laboratori “Alimentazione e solidarietà” per i bambini e gli adolescenti sulla sana e corretta alimentazione.

Dal 9 al 24 ottobre a Palazzo Italia nei laboratori sono previste attività ludiche e formative tarate per le diverse fascia d'età. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Progetto Scuole di EXPO 2015

«La presenza dell’UNICEF a EXPO 2015 si propone di sollecitare riflessioni e azioni per garantire a tutti i bambini del mondo una sana nutrizione e uno sviluppo armonico» ricorda Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia.

«Riteniamo che EXPO 2015 possa essere un momento cruciale per ridefinire e rilanciare strategie efficaci, garantendo politiche centrate sull’equità per i bambini. Oggi vogliamo ribadire l’impegno dell’UNICEF nella lotta alla povertà e alla malnutrizione per garantire l’assistenza sanitaria e la corretta alimentazione, promuovere l’istruzione delle bambine e delle donne nel mondo e favorire corretti stili di vita per il benessere dei bambini, anche nei cosiddetti paesi ricchi come il nostro».

Imparare ad alimentarsi giocando

I laboratori UNICEF a EXPO 2015 sono differenziati per fasce di età.

Per i bambini più piccoli sono previste due attività: “Disegna  la tua Pigotta”, per scoprire la popolare bambola di pezzo simbolo dell'UNICEF e “Giochiamo con la Pigotta” per apprendere il modo più corretto di alimentarsi.

I ragazzi dagli 11 anni in su sono invitati a misurarsi con "Nutriamoci”, un gioco basato sulle conseguenze logiche delle scelte alimentari e “Diventa operatore UNICEF contro la malnutrizione”, dove ai ragazzi viene proposto un gioco di simulazione per diventare staff  UNICEF sul campo per un giorno e fronteggiare una crisi alimentare in un Paese in via di sviluppo.

I laboratori sono animati da volontari e volontarie dell'UNICEF.

Nello stand sono inoltre in esposizione (e disponibili ad essere "adottate" a fronte di una donazione) alcune speciali Pigotte, collocate su "Alberto”, l'originale albero realizzato e messo a disposizione gratuitamente per l'UNICEF da CasaMania. 

Le scuole interessate a partecipare ai laboratori possono contattare Fausta Donnini, Comitato provinciale per l'UNICEF di Milano (f.donnini@unicef.it).