[/italia/regioni/province/]
AREA

Lazio

A Civitavecchia si discute di legalità con l'UNICEF

  Patrizia Bravetti, David Santodonato, Pina Tarantino, Luigi De Cicco, Alessandro Battilocchio, Gemma Gesualdi
Patrizia Bravetti, David Santodonato, Pina Tarantino, Luigi De Cicco, Alessandro Battilocchio, Gemma Gesualdi

4 marzo 2019 - Venerdi 1° marzo ore 9,30 alla casa di reclusione di Civitavecchia “G. Passerini”, grazie alla Direttrice Patrizia Bravetti,  alla ultradecennale collaborazione con il Comitato Provinciale UNICEF di Civitavecchia, è stato  proiettato il film GRAMIGNA (volevo una  vita normale)

GRAMIGNA è la trasposizione cinematografica del libro scritto a quattro mani dal giornalista Michele Cucuzza e da Luigi Di Cicco che ha scelto di non seguire la strada delineata per lui quale appartenente ad una nota famiglia di un boss della camorra, ma di testimoniare appunto che si può scegliere la legalità.

Era gremito il teatro “Nati Liberi” all’interno del carcere, erano presenti  molti detenuti, la Direttrice Patrizia Bravetti, il Presidente del Comitato Provinciale UNICEF Roma, Avvocato David Santodonato, la responsabile del Gruppo zonale di Civitavecchia Pina Tarantino, Luigi  di Cicco protagonista del docufilm, il Deputato Alessandro Battilocchio, Gemma Gesualdi della ASLRm4, la Presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco, la FIDAPA con la Presidente Palmina Falla, la Consigliera comunale Rita Stella ed  altre associazioni

GRAMIGNA è un film sulla legalità  a cui l’UNICEF ITALIA  ha concesso l’utilizzo del logo affinché venga proiettato nelle scuole come esempio per molti giovani, riguardo appunto l’attenzione  verso la  legalità.