tool

Diritti: garantire il protagonismo dei bambini e dei ragazzi

J7_Italy_alltogether.jpg -  -
J7_Italy_alltogether.jpg - -
Firmato il Protocollo d’intesa tra l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e il Coordinamento PIDIDA

24 luglio 2015 – L’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e il Coordinamento PIDIDA (Per I Diritti Dell’Infanzia e Dell’Adolescenza) hanno firmato un Protocollo d’intesa con l’obiettivo di realizzare attività congiunte di promozione della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. L’Accordo rivolge un’attenzione particolare alla promozione dell’ascolto e della partecipazione dei bambini e dei ragazzi, al fine di facilitare il loro pieno coinvolgimento nei processi istituzionali di elaborazione di leggi, politiche e azioni che li riguardano.

Il  Protocollo prevede l’impegno congiunto dell’Autorità Garante e del coordinamento PIDIDA per la realizzazione di azioni volte a promuovere attività di informazione, approfondimento e formazione sulla Convenzione, favorendo il coinvolgimento dei bambini e degli adolescenti, con un’attenzione particolare ai gruppi più vulnerabili e assicurando la parità di genere dei partecipanti in tutte le iniziative. Potranno essere condivisi progetti che stimolino l’elaborazione di posizioni personali e collettive sulla tutela e valorizzazione della propria persona, il rispetto del vivere insieme agli altri e il coinvolgimento nella valutazione e verifica delle politiche per la loro tutela, promozione e protezione promosse sul territorio locale, regionale e nazionale. Le azioni potranno anche prevedere la promozione e realizzazione di  iniziative pubbliche  con la partecipazione attiva dei bambini e dei ragazzi, soprattutto di quelli più socialmente marginalizzati, nell’ottica di un’equità di accesso ai diritti sanciti dalla Convezione ONU,  assicurando anche lo scambio di conoscenze e pratiche delle singole associazioni nel lavoro sul territorio. 

La firma del Protocollo rientra pienamente nell’ attività di ascolto e partecipazione delle persone di minore età che l’Autorità Garante sta promuovendo come asse strategico fondamentale del suo lavoro, ed  intende valorizzare quanto le associazioni e le organizzazioni, come quelle che partecipano al PIDIDA, quotidianamente fanno per promuovere la partecipazione reale dei minorenni. In quest’ottica rientra  il progetto “Partecipare Infinito Presente”, una delle prime iniziative che verranno condivise in applicazione del protocollo.   

Il percorso del PIDIDA è iniziato nel 2000: il Comitato Italiano per l’UNICEF, che cura il Segretariato del Coordinamento, ha invitato le altre realtà italiane che si occupano di bambini e ragazzi a collaborare nel processo preparatorio alla Sessione Speciale dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite dedicata all’infanzia. Le associazioni che aderirono si posero l’obiettivo di lavorare insieme per concordare documenti e per partecipare a quest’appuntamento internazionale. Nel 2003 il Coordinamento è stato reso permanente ed è stato elaborato di un Documento programmatico che ad oggi oltre 60 associazioni hanno sottoscritto. 



https://www.unicef.it//doc/6390/diritti-garantire-il-protagonismo-dei-bambini-e-dei-ragazzi.htm

footer
Comitato Italiano
per l'UNICEF onlus
Via Palestro 68, 00185 Roma
Numero Verde 800-745.000
Cod. Fis. 015619 205 86
C/C postale 745.000
IBAN IT55 O050 1803 2000 0000 0505 010
email info@unicef.it
www.unicef.it