[/unicefpeople/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Unicef Staff

Il primo giorno di Anthony Lake

Giuramento Anthony Lake con Ban ki Moon.jpg ©UNICEF
Giuramento Anthony Lake con Ban ki Moon.jpg ©UNICEF

Anthony Lake è il sesto Direttore generale dell'UNICEF. Porta con sè l’esperienza di oltre 45 anni di impegno internazionale, dalla diplomazia alle ONG al mondo accademico

Anthony Lake inizia oggi il suo mandato come sesto Direttore generale dell’UNICEF, portando l’esperienza di oltre 45 anni di servizio pubblico e internazionale. «Sono entusiasta di entrare a far parte dell’UNICEF. Non vedo l'ora di lavorare con il nostro eccezionale staff e i tanti alleati per far progredire i diritti dei bambini in tutto il mondo» ha affermato Lake al suo primo giorno in carica.

 

Lake è stato nominato dal Segretario generale dell'ONU, Ban Ki-moon, dopo  consultazioni con il Consiglio di amministrazione dell’UNICEF. All’annuncio della nomina, lo scorso 16 marzo 2010, il Segretario generale ha osservato che Lake porta con sé "un patrimonio di esperienza dopo una lunga e brillante carriera con il governo degli Stati Uniti".

 

Lake ha lavorato con leader e politici di tutto il mondo. Come consigliere per la sicurezza nazionale (1993-1997) sotto la presidenza di Bill Clinton e come Direttore del Dipartimento di Stato per la Pianificazione politica nell'amministrazione Carter (1977-1981) ha gestito l'intera gamma della politica estera, della sicurezza nazionale e delle questioni umanitarie e dello sviluppo.

 

 

Nel 2007-2008, ha lavorato come senior advisor per la politica estera nella campagna presidenziale di Barack Obama.

 

Il suo impegno per la pace e la sicurezza sono le caratteristiche della sua carriera.

 

Dopo aver lasciato il governo nel 1997, ha lavorato come Inviato speciale del Presidente degli Stati Uniti ad Haiti, così come in Etiopia e in Eritrea. Il suo impegno, per il quale ha ricevuto nel 2000 il premio White House Samuel Nelson Drew, ha contribuito al raggiungimento dell'accordo di Algeri, che ha posto fine alla guerra tra Etiopia ed Eritrea.

 

Ha anche svolto un ruolo di primo piano nella definizione delle politiche che hanno portato alla pace in Bosnia-Erzegovina e in Irlanda del Nord.

 

«La pace e la sicurezza sono le fondamenta di un mondo a misura di bambini. Le guerre non solo uccidono i bambini, ma causano malattie e distruggono la speranza economica. E alla fine, la pace vera non sta in un documento diplomatico ufficiale, ma sta nella vita sicura e sana di ragazze e ragazzi. Se miglioriamo le loro vite oggi,  li aiutiamo ad ereditare un domani migliore» ha detto Lake.

 

Anthony Lake ha una vasta esperienza di sviluppo internazionale e diritti dei bambini, maturata attraverso il lavoro portato avanti con le Organizzazioni non governative per oltre quattro decenni.

 

Durante questo periodo, ha guidato l’International Voluntary Services, ha lavorato come consulente internazionale per il Comitato Internazionale della Croce Rossa ed è stato membro del Consiglio di amministrazione di Save the Children e dell'Overseas Development Council.

 

Lake è un forte sostenitore della Dichiarazione del Millennio e degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. «La sostanza degli Obiettivi di sviluppo del Millennio riguarda il fatto di dare ai bambini più vulnerabili del mondo una migliore possibilità di raggiungere il loro pieno potenziale, che si tratti di migliorare la salute materna e infantile, di aumentare la parità di genere nell'istruzione, o di sradicare la fame.

 

Abbiamo molto lavoro urgente da fare, per arrivare e superare gli  Obiettivi di Sviluppo del Millennio del 2015  che ci siamo posti. Credo che ce la possiamo fare - con impegno politico, strategie affidabili, adeguati investimenti e l'impegno della comunità globale», ha dichiarato.

 

I legami di Lake con l'UNICEF sono di antica data.

 

Ha fatto parte per nove anni del Consiglio di amministrazione dello Comitato USA per l'UNICEF, del quale è stato Presidente tra il 2004 e il 2007. Gli anni della sua presidenza sono stati contrassegnati da un significativo aumento della raccolta fondi e dall’avvio di una nuova fase di sviluppo dell'organizzazione.

 

Laureato all’Harvard College e alla Princeton University, con un PhD al Woodrow Wilson School of Public and International Affairs, Lake ha insegnato come docente emerito Pratica diplomatica alla Georgetown University a Washington, subito prima della sua nomina all’UNICEF.

 

Il suo forte impegno per l’istruzione è testimoniato dalla sua  precedente esperienza come membro dei Consigli di amministrazione di numerose istituzioni accademiche degli Stati Uniti, tra cui il Mount Holyoke College.

 

Anthony Lake è sposato, ha tre figli e cinque nipoti.  



   Tags:  Anthony Lake , staff