[/unicefpeople/goodwillambassador/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Ambasciatori internazionali

Orlando Bloom incontra i bambini della Siria rifugiati in Giordania

Orlando Bloom parla con Shorouq Fakhouri, responsabile UNICEF per le attività educative nel campo profughi di Za'atari (Giordania) - ©UNICEF/NYHQ2014-0440/Giovanni Diffidenti
Orlando Bloom parla con Shorouq Fakhouri, responsabile UNICEF per le attività educative nel campo profughi di Za'atari (Giordania) - ©UNICEF/NYHQ2014-0440/Giovanni Diffidenti
14 aprile 2014
Nei giorni scorsi il Goodwill Ambassador dell'UNICEF Orlando Bloom ha effettuato una missione in Giordania, dove ha incontrato i bambini siriani e le loro famiglie, la cui vita è stata devastata da un conflitto giunto ormai al quarto anno. 

«Questi bambini hanno assistito a più violenze terribili di ogni altro bambino» ha detto Bloom dopo la visita al campo profughi di Za'atari vicino al confine siriano. «La cosa più terrificante è che stanno diventando una generazione perduta».

L'attore britannico è giunto in Giordania lo scorso 8 aprile. Il giorno successivo ha incontrato a Irbid una famiglia siriana fuggita due anni fa da Aleppo.  Come tante altre famiglie che sono arrivate in Giordania o nei paesi vicini, hanno portato pochi risparmi e ora la loro vita sta diventando sempre più difficile. 

«Sono famiglie con genitori che lavoravano. I bambini andavano a scuola e giocavano. Questa guerra ha cancellato le loro vite e li ha sradicati dalle loro case. Ora vivono in situazioni precarie con poca o nessuna speranza per i futuro» ha affermato Bloom. «Non vogliono vivere come rifugiati, senza dignità e rispetto. Vogliono solo la loro vita e un futuro per i propri figli.» 

A Za'atari Orlando Bloom ha visitato una scuola sostenuta dall'UNICEF che cerca di restituire ai bambini un senso di normalità, in una vita che è tutt'altro che normale. 

Con una popolazione di oltre 100.000 tra donne, bambini e uomini, Za'atari è uno dei più grandi campi profughi del mondo. Le famiglie vivono in piccole roulotte in una ostile zona desertica, con temperature molto rigide in inverno e estremamente calde in estate.

L’UNICEF e le organizzazioni partner stanno fornendo aiuti di prima necessità quali vaccinazioni, medicine, istruzione, acqua potabile e aree sicure per i bambini. 

Ma i bisogni superano di gran lunga le risorse disponibili. L'UNICEF sta urgentemente chiedendo ulteriori finanziamenti per affrontare quella che è diventata la più grande crisi umanitaria al mondo .

Da quando più di tre anni fa (marzo 2011) è scoppiato il conflitto in Siria, sono 5,6 milioni i bambini gravemente colpiti. In tutta la regione, 1,3 milioni di bambini siriani ora vivono come rifugiati nei paesi limitrofi.

Bloom, molto noto per i suoi ruoli in film di successo come "Il Signore degli Anelli" e "Pirati dei Caraibi", è diventato Goodwill Ambassador dell'UNICEF nell'ottobre 2009 . Prima della sua nomina, Bloom ha effettuato un viaggio sul campo con l’UNICEF in Nepal; nel 2012 ha visitato i progetti dell'UNICEF in Sudafrica.