[/programmi/programma/documenti/dettaglio.htm]

Protezione dell'infanzia

Bambine non spose, la storia di Kalpana

© UNICEFBANA2014-00455MawaBANGLADESH, 2014

Kalpana ha 13 anni, è una bambina sfuggita al matrimonio precoce.

I matrimoni precoci sono una grave violazione dei diritti umani e rappresentano una delle maggiori forme di abuso sessuale e di sfruttamento delle bambine. Di certo è un ostacolo per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo del millennio, come sradicare la povertà e la fame, assicurare l'istruzione primaria universale, proteggere la vita delle bambine e dei bambini e migliorare la salute.

In Bangladesh, un paese di 154 milioni di persone, dove un terzo della popolazione vive sotto la soglia di povertà, il matrimonio precoce è una situazione comune per le ragazze. L'età legale per il matrimonio, qui, è di 18 anni per le ragazze, e 21 per i ragazzi, ma la legge non è rispettata, soprattutto nelle zone rurali, dove a causa dell' ignoranza non si considerano gli impatti negativi di questa pratica.

Secondo i dati del Bangladesh Demographic and Health Survey, il 65% delle adolescenti si sposano prima di raggiungere i 18 anni e il 60% di loro diventano madri all’età di 19 anni.

Circa il 50 per cento delle adolescenti sono denutrite e soffrono di anemia. La maggior parte non sono adeguatamente istruite sulla contraccezione e la salute riproduttiva.

Un anno fa Kalpana aveva minacciato i suoi genitori che si sarebbe suicidata, se loro non avessero rinunciato ad organizzare il suo matrimonio con un uomo più grande di lei, due volte in più rispetto alla sua età.

Le dicevano che quello sarebbe stato uno sposo buono e raro: «Ho detto ai miei genitori che non volevo sposarmi, che sono troppo giovane per questo, che non avrei potuto continuare gli studi».

Alcuni giorni prima del matrimonio, nel villaggio dove vive Kalpana, un membro di un gruppo di sostegno volontario, supportato da un progetto UNICEF per coinvolgere le comunità in un cambiamento comportamentale e sociale, è venuto a conoscenza del matrimonio imminente della bambina e ha lanciato una campagna coordinata nel tentativo di convincere i genitori a fermare il matrimonio. Il progetto viene attuato da un' ONG nazionale – Friends in Village Development Bangladesh - in partnership con il governo, i cui interventi sono attuati attraverso: sessioni nei cortili, spettacoli di teatro popolare, visite delle famiglie, club per adolescenti, discussioni e gruppi di sostegno. Il progetto coinvolge i genitori, i leader delle comunità e gli adolescenti.  

Nel mondo, più di 700 milioni di donne si sono sposate da bambine, e più di 1 su 3 si è sposata prima di aver compiuto 15 anni. L’Africa Sub Sahariana ha uno dei più alti tassi di matrimoni precoci al mondo, con il 40% delle ragazze che si sposano al compimento dei 18 anni. Se la tendenza attuale proseguirà, entro il 2020, 142 milioni di bambine si sposeranno prima di aver compiuto 18 anni ed entro il 2030 il numero di bambine sposate prima di aver raggiunto la maggiore età raggiungerà i 15 milioni l’anno.

«I matrimoni precoci rubano alle ragazze la loro infanzia e lasciano cicatrici sulle loro vite per sempre» -  ha dichiarato Susan Bissel, Responsabile dell’UNICEF per la protezione dei bambini. «Le spose bambine spesso vengono lasciate fuori dalle scuole. Hanno più probabilità di morire per complicazioni durante la gravidanza e subiscono violenze terribili, sfruttamento e abuso».

Guarda la sezione di approfondimento 

Con una donazione ci aiuterai a sostenere i programmi di sviluppo per i diritti delle bambine