tool

Efficienza gestionale



La necessità sempre più pressante, anche nel mondo del non profit, di definire i criteri di efficienza e di efficacia ha spinto negli anni scorsi l'UNICEF Italia a definire, insieme ad alcune tra le principali associazioni italiane, a individuare una metodologia per monitorare e rendicontare l’efficienza e l’efficacia istituzionale delle proprie attività attraverso criteri comuni, condivisi e confrontabili.

Gli indici di efficienza frutto di questa elaborazione comune sono stati adottati dall'UNICEF sin dal Bilancio 2008. 

Diagramma sull'incidenza delle differenti categorie di oneri sul bilancio dell'UNICEF Italia, dati 2017

 

Come leggere questi dati

Gli "oneri per attività istituzionali" rappresentano la quota di fondi raccolti che viene immediatamente spesa per le attività statutarie della nostra organizzazione. Essi comprendono sia i fondi direttamente trasferiti all'UNICEF Internazionale a sostegno dei programmi per l'infanzia nei Paesi in via di sviluppo (33,4 milioni di euro nel 2017) sia quelli impiegati per le attività di promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia (1,7 milioni di euro). Rispetto all'anno precedente, è considerevolmente aumentata (+14%) la somma spesa per gli interventi in favore dei bambini in Italia.

Gli "oneri per la raccolta fondi" sono quella quota delle risorse a disposizione che è stata reinvestita per raccogliere nuove donazioni. Sono tali i costi dei degli appelli postali e digitali, quelli per acquisire e mantenere i dati dei donatori nel rispetto della rigorosa normativa vigente, o le spese da affrontare per eventi di piazza come l'Orchidea UNICEF o la Pigotta o la trasmissione su Rai Uno "Prodigi".

Questa somma, che risente molto di fattori esterni quali la crisi economica nazionale e internazionali e il crescente "affollamento" nel panorama italiano delle Onlus è stato nel 2017 pari a 20,5 milioni di euro - esattamente la stessa dell'anno precedente. Detto in altri termini, attualmente dobbiamo investire poco meno di 35 centesimi per raccogliere un euro aggiuntivo.

Con la voce "oneri per attività di supporto" si indicano tutte le spese che non sono direttamente finalizzate a raccogliere nuove donazioni o che non sono immediatamente spese per i bambini, in Italia o nel mondo. Ne fanno parte quindi le spese gestionali, amministrative e di altra natura. Nel 2017 tale quota è stata pari a 3,3 milioni di euro, pari al 5,7% del bilancio.



https://www.unicef.it//doc/572/come-usiamo-il-tuo-euro.htm

footer
Comitato Italiano
per l'UNICEF onlus
Via Palestro 68, 00185 Roma
Numero Verde 800-745.000
Cod. Fis. 015619 205 86
C/C postale 745.000
IBAN IT55 O050 1803 2000 0000 0505 010
email info@unicef.it
www.unicef.it