Bologna

Arte e cultura a Bologna come forme per il recupero

2 minuti di lettura

02/04/2012

Venerdì 23 marzo alle ore 15,00 a Bologna, presso la Sala Polivalente dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna in Viale Aldo Moro, 50 si è tenuta una conferenza dedicata al dialogo interculturale e all'artEducazione, promossa dal Comune di Reggio Emilia con intervento di progetto Axé e dell'Università degli Studi di Bologna.

L'incontro dal titolo "Arte e cultura come forme per il recupero, la coesione, la convivenza e il dialogo" organizzato da Progetto Axé, ha visto la partecipazione della cantante Fiorella Mannoia.

Progetto Axé è un'organizzazione non-profit fondata nel 1990 a Salvador (Bahia, Brasile) dall'educatore italiano Cesare de Florio La Rocca, riconosciuta a livello internazionale per la sua opera nell'educazione, nella difesa dei diritti dei bambini e degli adolescenti e nella formazione degli operatori sociali. Da più di 20 anni, in Brasile, si dedica ai bambini e ragazzi di strada e li recupera attraverso l'ArtEducazione: danza, capoeira, musica, moda/tessuti, arti visuali.

Il progetto è legato al tour, partito il 23 marzo, che vede Fiorella Mannoia impegnata sui palcoscenici delle principali città italiane per promuovere il suo ultimo album "Sud". Ad esibirsi con la cantante, sul palco, ci saranno dieci ragazzi brasiliani, figli delle favelas, che Progetto Axé ha riscattato dalla vita di strada facendone artisti straordinari.

Progetto Axé è stato finanziato, per tre anni consecutivi, anche dall'UNICEF Italia.

In allegato, a fondo pagina, la locandina dell'incontro.

Documenti disponibili

Locandina_incontropdf / 216 kb

Download

02/04/2012

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama