Bologna

L'UNICEF per i terremotati dell'Emilia: bilancio delle iniziative 2012-2013

2 minuti di lettura

21/03/2013

Nel maggio 2012, a seguito del terremoto che ha colpito duramente l’Emilia Romagna, l’UNICEF ha scelto di impegnarsi in azioni di sostegno e di solidarietà verso i bambini delle zone colpite, concentrando la sua attenzione sul territorio dei Comuni di Concordia sulla Secchia e San Possidonio in collaborazione con diversi partner del mondo profit (CPL-Concordia, Foxy, Mapfre Warranty) e non (Associazione culturale Serendipty Art, , I.C. Domenico Cimarosa, UGL Agroalimentare Sociale, i lavoratori della Algida di Napoli).

Tra le iniziative, coordinate dal Comitato Regionale per l'UNICEF dell'Emilia Romagna e condotte dai volontari locali in stretta collaborazione con le due Amministrazioni comunali, menzioniamo:

  • la distribuzione di materiali cartacei per uso quotidiano pari al fabbisogno di 2 mesi dei centri di accoglienza per terremotati della zona (presente nell'occasione anche il Presidente dell'UNICEF Italia Giacomo Guerrera)
  • la donazione di 169 kit sportivi per ragazzi
  • l'invio di 250 Pigotte (le popolari bambole di pezza dell'UNICEF)
  • la distribuzione di tablet e lavagne interattive multimediali per le scuole
  • attività ludiche con i bambini dei campi nei fine settimana estivi, a cura dei ragazzi di Younicef, il movimento di volontariato giovanile dell'UNICEF
Inoltre, sono stati devoluti alle scuole dei due Comuni i proventi di diverse iniziative di solidarietà (vedi allegato).

Alle iniziative hanno contribuito i volontari dei Comitati provinciali per l’UNICEF di Vicenza, Napoli, Genova, Bolzano, Catania, Como, Modena e Bologna.
Documenti disponibili

La sintesi delle iniziative realizzate dall'UNICEF per i terremotati dell'Emilia Romagna (luglio 2012-maggio 2013)pdf / 62 kb

Download

21/03/2013

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama