Bolzano

Presentato il programma di “Uniti per i bambini” di Teatro Cristallo e UNICEF a Bolzano

9 minuti di lettura

12/10/2022

In tutto 14 appuntamenti: spettacoli, film, serate d’approfondimento, una mostra ed il coinvolgimento delle scuole

È davvero intenso il programma del percorso “Uniti per i bambini” curato dal Teatro Cristallo e da UNICEF BOLZANO che è stato presentato nel corso della conferenza stampa di martedì 11 ottobre nel foyer del Teatro di via Dalmazia 30 a Bolzano: 14 appuntamenti con al centro tematiche legate all’infanzia, alla prevenzione della violenza, alla formazione, alla cittadinanza attiva, all’educazione alla giustizia e alla legalità. Incontri, spettacoli, film, una mostra e appuntamenti per le scuole. Un ricco calendario di eventi che è stato inaugurato con uno speciale annullo filatelico di Poste Italiane che sancisce l’impegno del Cristallo come Teatro amico dei bambini e degli adolescenti.

Sono ben 14 gli appuntamenti che per questa stagione teatrale il Cristallo ha realizzato con la sezione bolzanina di UNICEF: “Uniti per i bambini” è un percorso alla sua seconda edizione e si articola in appuntamenti dedicati principalmente ai diritti dei bambini e delle bambine. Il Teatro Cristallo infatti, nominato lo scorso febbraio primo teatro in Italia “amico dei bambini e degli adolescenti”, ha voluto dedicare ampio spazio a iniziative di sensibilizzazione e promozione dell’infanzia, contando sul pieno appoggio e la piena collaborazione di UNICEF BOLZANO.

Il primo appuntamento è per giovedì 20 ottobre alle 20.30 con la tavola rotonda dedicata alla violenza assistita, ovvero al delicato tema del coinvolgimento di minori in caso di violenza in famiglia. Un fenomeno purtroppo in ascesa e del quale si parla troppo poco. Introdurrà la serata la presidentessa di UNICEF BOLZANO Patrizia Daidone mentre il dibattito sarà moderato da Patrizia Schiarizza, Presidentessa dell’Associazione Giardino Segreto. Importanti soprattutto le testimonianze personali dei vari ospiti: Francesca Nifosi, Vera Squatrito, Giovanna Zizzo, Giuseppe Delmonte. L’ingresso alla serata è gratuito con prenotazione obbligatoria.

Il giorno successivo, venerdì 21 ottobre alle 18 è prevista la proiezione del film “Maternal” della regista nata a Laives ma argentina d’adozione Maura Delpero. La regista sarà presente in sala e dialogherà con il pubblico per raccontare il contesto nel quale è nato il film ovvero il racconto di adolescenze strappate al flusso naturale della crescita con dei figli da crescere troppo presto, donne ancora ragazze e già madri che però nel loro cammino riescono a trovare un porto sicuro grazie al lavoro prezioso di una casa famiglia religiosa. L’ingresso alla proiezione - che si terrà in sala Giuliani, al II Piano del Centro Culturale Cristallo - è gratuito con prenotazione obbligatoria.

Un’altra collaborazione del percorso è prevista per mercoledì 26 ottobre alle 18: grazie alla sinergia con Officine Vispa arriverà al Teatro Cristallo Alberto Pellai, medico psicoterapeuta, scrittore di numerosi libri sull'infanzia e sull'adolescenza, è una delle voci autorevoli del mondo dell'educazione e della sanità italiana. Nell’incontro bolzanino parlerà ai genitori in sala su come “Essere genitori”, una serata da non perdere per chi ha bambini o adolescenti in famiglia. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Torna anche, a grande richiesta dopo la prima edizione dello scorso anno, lo spettacolo di danza “Dancing for children” che andrà in scena venerdì 28 ottobre alle 20.30 grazie alla collaborazione con la scuola Evento Danza di Barbara Ante e Dance Project di Laives: allievi e allieve delle due scuole proporranno al pubblico una serata intensissima con pezzi di danza classica, carattere & folklore, modern, contemporanea, musical e hip hop. Biglietti: intero 10 euro / Cristallo Card 6 euro / Bambini 5 euro.

Giovedì 10 novembre spazio alla letteratura invece con la presentazione del libro sull’educatore e maestro per eccellenza, Mario Lodi, e del suo “passero coraggioso”, Cipì. Una serata dedicata alla figura del grande maestro e alla sua scuola democratica, con la partecipazione dell’autrice del libro “Il passero coraggioso”, Vanessa Roghi, in dialogo con Patrizia Simone. La presentazione del libro si terrà in sala Giuliani e l’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria.

Domenica 20 novembre alle 20.30 sarà la volta dell’incontro tra due figure di rilievo del panorama nazionale ovvero Ezio Mauro, giornalista e scrittore e Andrea Iacomini, portavoce di UNICEF ITALIA che dialogheranno sul tema delle migrazioni – spesso forzate - di migliaia bambini e bambine. L’incontro sarà moderato dalla direttrice del Teatro Cristallo Gaia Carroli. A completare la serata sarà la visione del film d’animazione, vincitore di numerosi premi “La custodia” di Maurizio Forestieri che sarà presente in sala. Anche questa serata, dal titolo “Bambine e bambini in fuga” prevede l’ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Sempre a novembre, il 24 alle ore 11 si inaugurerà in foyer invece una mostra sulla violenza sessuale “What were you wearing. Com’eri vestita?” nata come progetto negli Stati Uniti e poi esportata un po’ in tutto il mondo. Obiettivo della mostra è quello di smantellare lo stereotipo del vestito provocante, che vuole deresponsabilizzare l'aggressore e colpevolizzare la vittima: nel foyer del Cristallo saranno appesi 17 pannelli che raccontano 17 storie vere di violenze e, accanto ad ognuno, gli abiti portati dalla donna in quell'occasione. La mostra è occasione anche di coinvolgimento di numerose scuole altoatesine grazie all’impegno degli educatori del CentroGiovani Cristallo Young e di UNICEF BOLZANO che stanno lavorando con studenti e docenti per “costruire” la mostra, ricercando direttamente gli abiti e riflettendo, in momenti condivisi, su questo drammatico tema. La mostra sarà visitabile in foyer fino a giovedì 1 dicembre.

A gennaio, venerdì 20 alle 20.30, all’interno del percorso sarà dato spazio alla Comunità di San Patrignano e allo spettacolo “Il posto giusto” con Pascal La Delfa e Verena De Joannon che, attraverso il teatro, parla di prevenzione, raccontando la storia vera di una giovane bolzanina, che, grazie all’aiuto dei servizi sociali e della comunità, è riuscita a liberarsi dalla droga e a percorrere un viaggio di andata e ritorno dal buio. Un percorso a fianco della comunità di San Patrignano che nasce da una collaborazione di lunga data proprio con la presidentessa di UNICEF BOLZANO, Patrizia Daidone. Biglietti: intero 15 euro / Cristallo Card 10 euro / Cristallo Card Young 6 euro. Questo spettacolo sarà proposto anche alle scuole in un matinée a loro dedicato.

Mercoledì 8 febbraio alle 18 ci sarà invece spazio per la riflessione sui risvolti sociali drammatici dovuti alla pandemia da Covid 19 con la psicoterapeuta Maria Rita Parsi,  presidente della Fondazione Movimento Bambino Onlus. Uscire dalla pandemia e non ritrovare più se stessi, né il senso delle cose. Qual è stato l’impatto del covid 19 sulle nostre vite e su quelle dei più giovani, bambini e ragazzi? Una serata per ragionare su un tema delicato che riguarda un po’ tutti: l’uscita dalla pandemia e l’aumento di casi di disagio emotivo e relazionale. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria.

All’interno della collaborazione con UNICEF BOLZANO per questa stagione si trovano anche alcuni appuntamenti dedicati alla legalità e alla giustizia come lo spettacolo  “Cosa nostra spiegata ai bambini” della rassegna “In Scena”, scritto da Stefano Massini e dedicato alla figura di Elda Pucci, una sindaca coraggio palermitana, in calendario venerdì 3 marzo alle 20.30 con Ottavia Piccolo e l Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo diretta da Enrico Fink.

Un’altra donna del mondo della giustizia protagonista di un omaggio teatrale è Paola Di Nicola, magistrato dalla parte delle donne, raccontata da Cinzia Spanò nel suo lavoro “Tutto quello che volevo. Storia di una sentenza”, in scena al Cristallo venerdì 10 marzo alle 20.30. Biglietti: intero 15 euro / Cristallo Card 10 euro / Cristallo Card Young 6 euro.

Sabato 18 marzo alle 16.30 invece andrà in scena un musical “Trotula e il giardino incantato”, una meravigliosa favola che parla di sete di conoscenza, di amore per la natura, di coraggio, di accoglienza, di saggezza, di generosità grazie al racconto della vita della prima medichessa della storia: Trotula. Trotula de Ruggiero che visse a Salerno nell’XI secolo e fu la prima donna medico della storia nonché  Magistra  della prestigiosa  Scuola Medica Salernitana, dove la presenza femminile sia tra docenti che tra allievi era fatto regolare. A Trotula si deve l’invenzione della  “medicina per le donne”: uno dei suoi trattati scientifici, il De Mulierum passionibus, è stato identificato da H.P. Bayon come il testo che segna la data di nascita della ostetricia e ginecologia come scienza medica. Inoltre, prima di lei, nessuno aveva attribuito tanta importanza all’igiene personale e alla prevenzione delle malattie. Biglietti: adulti 8 euro / Cristallo Card 6 euro / Bambini 5 euro / Ridotto dal 2° figlio 3 euro.

Tornando al tema della giustizia e della memoria, una presenza particolarmente attesa è la figlia di Paolo Borsellino, Fiammetta, che sarà ospite del Cristallo in occasione della Giornata contro le vittime innocenti di tutte le mafie, il 21 marzo, evento che ricade anche all’interno del percorso “Educare alla giustizia”, realizzato con l’Associazione Nazionale Magistrati – sezione Trentino Alto Adige. Fiammetta Borsellino, in dialogo con Giuseppe Spadaro, Presidente del Tribunale dei Minori di Trento e Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati – Sezione Trentino Alto Adige, incontrerà al mattino le scuole mentre alle 18 racconterà al pubblico la figura di suo papà Paolo, ucciso dalla mafia nella strage di via d’Amelio il 19 luglio del 1992.  Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Chiuderà il percorso, giovedì 13 aprile alle 18, la proiezione del film “L’abbraccio. La storia di Antonino e Stefano Saetta”, un documentario lungometraggio di Davide Lorenzano. Il regista sarà presente in sala e dialogherà col pubblico per raccontare la scelta della storia di due uomini, padre e figlio, vittime entrambi della mafia. Il film sarà proiettato in sala Giuliani e l’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria.

I biglietti per  vari eventi sono prenotabili (nel caso degli eventi gratuiti) o acquistabili (nel caso degli eventi a pagamento) presso la cassa del Teatro Cristallo, aperta dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.30 e il giovedì e il sabato dalle 10 alle 12, direttamente sull'app del Teatro Cristallo, presso la biglietteria automatizzata posizionata fuori dal Teatro Cristallo (funzionante 24 ore su 24) oppure online sul sito www.teatrocristallo.it

Documenti disponibili

Presentato il programma di “Uniti per i bambini” di Teatro Cristallo e UNICEFpdf / 620 kb

Download

Presentato il programma di “Uniti per i bambini” di Teatro Cristallo e UNICEFpdf / 543 kb

Download

Presentato il programma di “Uniti per i bambini” di Teatro Cristallo e UNICEF a Bolzanopdf / 180 kb

Download

Presentato il programma di “Uniti per i bambini” di Teatro Cristallo e UNICEF a Bolzanopng / 439 kb

Download

12/10/2022

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama