Caserta

Il mondo che verrà. A Caserta la bella collaborazione con Rotary Club

2 minuti di lettura

24/05/2021

Il Progetto “Il mondo che verrà” nasce dall’incontro di due realtà socialmente rilevanti nella città di Caserta: il Comitato Provinciale Unicef e il Rotary Club Caserta Terra di Lavoro 1954.

La comune riflessione sugli obiettivi dell’Agenda ONU 2030, affrontata attraverso l’analisi di due documenti importanti quali THE WORLD WE WANT e THE FUTURE WE WANT – UNICEF Novembre 2020, si è conclusa con la condivisione del principio per il quale, poiché gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui, nessuno ne è escluso né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

Gli studi e le ricerche fin qui condotte evidenziano quanto sia necessario far convergere ogni sforzo nella direzione dell’impegno sulla sostenibilità dello sviluppo in azioni che coinvolgano tutte le componenti della società, dalle imprese private al settore pubblico, dalla società civile agli operatori dell’informazione e cultura.

"Diventa naturale, pertanto, rivolgersi ai giovani, specialmente a ragazze e ragazzi tra i 14 e i 19 anni, che vivono il delicato periodo di transizione che segna il loro passaggio dall’infanzia all’età adulta e all’autonomia personale, avviandoli allo sviluppo delle loro capacità di pianificazione e organizzazione dei propri tempi e spazi" ha affermato la presidente Cecilia Amodio.

Offrire loro un’occasione di informazione, formazione e partecipazione li rende protagonisti nell’impresa di ipotizzare azioni che favoriscano la crescita della città di Caserta nei termini di solidarietà e sostenibilità .

"Il progetto “Il Mondo che verrà” si presenta come formidabile proposta di un Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento , coerente e del tutto in linea con l'attuale sviluppo metodologico del mondo della Scuola"ha affermato la prof.Lia Pannitti

Scuola ospitante il Giordani di CASERTA, che ha offerto tecnologia, spazi e disponibilità assicurando il successo dell'iniziativa.

24/05/2021

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800900083

Chiama