Catania

A Catania il VII Convegno della F.I.M.P. sostiene l'UNICEF

2 minuti di lettura

03/05/2017

3 maggio 2017 - Presso il Campo Living Collegio D’Aragona, il 6 e 7 maggio avrà luogo il VII Convegno della F.I.M.P., Federazione Italiana Medici Pediatri di Catania, presieduto da Giuseppe Mazzola, Segretario Provinciale FIMP Catania e da Antonino Gulino, Referente regionale per la formazione FIMP Sicilia.

Il Convegno, che come ogni anno, con la donazione dei gettoni di presenza dei Relatori, sosterrà l’UNICEF, destinando la somma al Progetto “Bambini in pericolo”, ha l’ambizione di informare e rinnovare la cultura scientifica dei pediatri di base soffermandosi sulle problematiche emergenti senza dimenticare la quotidianità. L’obiettivo è quello di offrire un aggiornamento di alto valore scientifico su temi attuali che fanno parte del nostro quotidiano, andando, come recita lo slogan del Convegno, “Oltre i confini”, spesso angusti, degli ambulatori pediatrici.

Quest’anno i Pediatri della FIMP si confronteranno con la medicina del domani, con la genetica, l’epigenetica e la nutraceutica. Si soffermeranno su patologie emergenti e riemergenti, figlie dell’esodo epocale che coinvolge il pianeta e dalla ingannevole cultura anti-vaccinale.

Saranno affrontati temi sempre attuali come le patologie dermatologiche e sarà dato spazio a una disamina su sintomi banali come la febbre o il pianto che possono nascondere molte insidie.

I lavori si concluderanno con un incontro interattivo sul contratto professionale e si discuterà di aspetti sindacali e del futuro della pediatria di libera scelta.

Per tutta la durata del Convegno sarà allestito, a cura dei giovani del Gruppo Younicef, guidati da Simone Dei Pieri, una postazione per la vendita delle orchidee UNICEF. A conclusione dei lavori i Relatori saranno ringraziati dall’UNICEF con pergamene personalizzate, consegnate dal Presidente del Comitato Provinciale di Catania per l’UNICEF, Vincenzo Lorefice

Documenti disponibili

Programma del Convegnopdf / 659 kb

Download

03/05/2017

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama