Catania

A Catania una tre giorni all’insegna del rispetto per l’Ambiente, affinché ogni bambino possa vivere in un mondo pulito e sicuro.

4 minuti di lettura

24/06/2022

Il Comitato Provinciale di Catania per l’UNICEF, coerentemente con il mandato dell’UNICEF internazionale e con la Campagna lanciata lo scorso anno dal Comitato Italiano per l’UNICEF: "Cambiamo Aria. Uniti per un mondo sostenibile", a sostegno del progetto “Scuole di Plastica” in Costa d’Avorio, ha organizzato una "tre giorni" il 27, 28 e 29 maggio, per sensibilizzare l’opinione pubblica sugli effetti che il cambiamento climatico ha sui diritti dei bambini e degli adolescenti. 

Il 27 mattina, Archè e Piazza dei Mestieri Catania hanno concluso l’iniziativa "Live in plastic could be fantastic!",  con gli studenti delle prime classi che hanno conferito la plastica raccolta durante l’anno scolastico presso l’ex rimessa dell’Azienda Metropolitana Trasporti, dove hanno ricevuto in cambio biglietti per i BUS, coniugando il rispetto dell’ambiente con la mobilità sostenibile, l’ I.C.S. Dusmet-Doria di Catania ha proposto il progetto "My School is Plastic Free", l’ I.C.S. Federico II di Svevia di Mascalucia con la  “Passeggiata del benessere” a Massannunziata, l’ I.C.S. Giovanni Verga di Riposto con l’iniziativa "Diventiamo Green!" nei cortili interni della scuola, l’I.C.S. Federico De Roberto di Catania con: "Seminiamo il futuro: Curiamo la terra con le nostre mani" nei cinque plessi, il Sistema di Accoglienza Integrata Iride e Plastic Free  Bronte con la “Passeggiata del benessere” nell’area verde di via Matteo Selvaggi a Bronte. E, ancora, il Comune di Tremestieri Etneo, le Giacche Verdi e le Scuole del territorio con la "Passeggiata del Benessere" al Parco "Padre Consoli, con la partecipazione attiva del Sindaco, Santi Rando".

Particolarmente importante, per la sua valenza culturale, il pomeriggio di informazione e di formazione (con collegamento da remoto) al quale hanno partecipato numerosi Volontari UNICEF e simpatizzanti.
Sono intervenuti a portare il loro saluto la Presidente del Comitato Italiano per l'UNICEF, Carmela Pace e la Presidente del Comitato Provinciale di Catania per l’UNICEF, coordinatrice dell’iniziativa, Ambra Picasso.

Interessanti relazioni sono state tenute da Vincenzo Lorefice, Presidente Comitato Regionale Sicilia per l’UNICEF, che ha trattato il tema: “Le priorità dell’UNICEF su sostenibilità, Climate Change e diritti dell’infanzia”,   le Professoresse R. Loredana Cardullo, Ordinaria di Storia della filosofia antica e Liana M. Daher, Ordinaria di Sociologia presso il Dipartimento di Scienze della Formazione - Università degli Studi di Catania, che hanno trattato, rispettivamente,  "Cura e responsabilità per l’ambiente come problema etico" e "Socializzare i comportamenti cooperativi a favore della sostenibilità ambientale"  e la Volontaria UNICEF che fa parte di YOUNICEF, il Movimento dei giovani per l’UNICEF, Alessandra De Canio, con  "Non siamo il futuro, siamo il presente: il ruolo dei giovani nella lotta alla crisi climatica".

Durante l’incontro sono stati mostrati due video che hanno offerto ulteriori occasioni di riflessione. Il primo, con un gruppo di bambini che, con un linguaggio semplice ma efficace, hanno “rimproverato” un immaginario adulto, spiegandogli perché non può e non deve disperdere gli oggetti di plastica, l’altro video, un filmato istituzionale UNICEF: ”Prendi un bel respiro. Ne avrai bisogno”, incentrato sulla necessità, non più differibile, di tenere pulita l’aria che respiriamo, una delle principali cause del diffondersi della polmonite e della mortalità infantile a livello globale.

La giornata di sabato 28 è stata caratterizzata da una “Passeggiata del Benessere", con la pulizia della spiaggetta di San Giovanni Li Cuti, frazione marinara di Catania, antico villaggio di pescatori, di cui mantiene ancora intatto il suo fascino. A curarne la pulizia della spiaggetta, già affollata di bagnanti, Vincenzo Lorefice, Presidente del Comitato Regionale Sicilia per l’UNICEF, Alessandro Fangano, Responsabile regionale delle attività promozionali UNICEF, Rosario Giacone, volontario UNICEF e Luca Bonaccorsi, volontario del WWF, Gruppo Sicilia Nord Orientale.
Nel corso della mattinata, l’assessore Michele Cristaldi, che tra le altre ha anche la delega al Mare e che ha reso possibile l’iniziativa, è venuto per complimentarsi e condividere l’impegno dei volontari, manifestando la propria vicinanza.

Contemporaneamente, a Bronte, organizzata dal Comune e coordinata da Maria Pia Castiglione, volontaria UNICEF e Segretaria del Comitato Provinciale, con la collaborazione degli Scout Agesci Bronte1, dell’Associazione Plastic Free Bronte, dei Rangers di Sicilia, del C.A.I., della Protezione Civi¬le e degli Ispettori ambientali, di Avo team e delle Giacche Verdi, insieme a numerosi cittadini, agli Istituti Scolastici e ad altre Associazioni no profit, ha avuto luogo una  “Passeggiata del Benessere” al “Piano dei grilli” e in altre zone verdi della città.

La tre giorni si è conclusa domenica 29 con l’apertura straordinaria della Sede - Punto d’incontro UNICEF di Catania, per la cessione di deliziosi gadget e la raccolta di fondi da destinare al Progetto UNICEF “Scuole di Plastica” in Costa d’Avorio.

Altre Organizzazioni dedite alla tutela dell’Ambiente hanno aderito all’iniziativa: M.C.L.- Movimento Cristiano Lavoratori, Centro Contemporaneo, Rifiuti Zero Sicilia, FIAB- Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta con le quali sono nate nuove amicizie e voglia di collaborare, premessa per la creazione di una Rete di Associazioni.

San Giovanni Li Cuti da sx Rosario Giacone, Alessandro Fangano, Luca Bonaccorsi, Vincenzo Lorefice e Michele Cristaldi

24/06/2022

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama