Catania

Catania: Leo Club e UNICEF presentano Play Different

2 minuti di lettura

17/10/2014

Allo scopo di sensibilizzare le persone normodotate sulle tematiche della disabilità, domenica 19 ottobre 2014, con inizio alle ore 10 e sino al tramonto, piazza Università, a Catania, sarà trasformata in un luogo di divertimento e di attività ludiche atipiche, protagonisti gruppi di persone normodotate che parteciperanno ad un gigantesco gioco dell’oca durante il quale piloteranno una carrozzina, cammineranno con l’uso di una sola gamba, comunicheranno senza l’uso della parola, si allacceranno le scarpe con una sola mano. 

L’iniziativa, denominata Play Different, fortemente voluta da Giacomo Barbagallo, presidente del Leo Club Catania Mediterraneo e pienamente condivisa dai volontari del Comitato Provinciale di Catania per l’UNICEF, presieduto da Vincenzo Lorefice, è un service ideato dal Leo Club di Bassano e viene proposta per la prima volta nel sud Italia. 

Il service ha lo scopo di sostenere il Progetto Kairòs, per sviluppare una “integrazione al contrario”, attraverso la creazione di situazioni in cui i “normodotati” provino ad agire come i “diversi”, in una situazione diametralmente opposta a quella in cui si cerca di rendere il diverso uguale al normodotato. 

La giornata è sponsorizzata da Alliance Healthcare, Farmacia ai Minoriti, Moroboshi, Centro Adhara, CSEN, con la collaborazione del CSVE – Centro Servizi Volontariato Etneo, Il Faro Onlus, Università Popolare e dei Leo Club Catania Etna, ABB, Giardini Naxos, Giarre-Riposto, Trecastagni, Paternò e Randazzo.

17/10/2014

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama