Catania

Celebrata all'I.C. Agatino Malerba di Catania, la Giornata Mondiale della Sicurezza in Rete

2 minuti di lettura

23/02/2018

23 febbraio 2018 - Il 6 febbraio scorso, in occasione del Safer Internet Day 2018 (la Giornata mondiale della Sicurezza in Rete), ha avuto luogo presso l’Istituto Comprensivo “Agatino Malerba” di Catania, un incontro-dibattito, protagonisti gli alunni, sul fenomeno del cyberbullismo e del bullismo più in generale.

Alla iniziativa, voluta dalla Dirigente dell'Istituto, prof.ssa Agata Pappalardo, e dalla prof.ssa Giovanna Micale, hanno collaborato il dott. Luca Mammano del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Sicilia Orientale, e il prof. Vincenzo Lorefice, Presidente del Comitato Provinciale  per l’UNICEF Onlus di Catania

La ricorrenza, istituita nel 2004 dall’Unione Europea, è ormai diventata un appuntamento annuale ed ha lo scopo di sensibilizzare, soprattutto gli adolescenti, sui rischi e sui pericoli che si corrono a causa dell’uso improprio delle informazioni private. 

L’UNICEF ricorda, infatti, che l’accesso al digitale offre un gran numero di benefici e di opportunità ma, allo stesso tempo, espone i bambini e gli adolescenti ad una serie di rischi sempre più complessi.

L’incontro è stato animato in particolare dal problema della mancata denuncia da parte delle vittime di abusi e atti di bullismo subiti e sulla necessità di stare al fianco dei più deboli, per sconfiggere i prepotenti. 

Si stima che circa il 40 per cento dei fenomeni legati al bullismo tra i giovani avvenga in rete, attraverso chat e social network. Rispetto al bullismo tradizionale nella vita reale, il cyberbullismo lo fa su internet, talvolta causando danni violenti, perché colpiscono la sfera psicologica e intima dei giovani e vengono amplificati dalla risonanza del web. 

Il dibattito si è concluso con l’esortazione agli studenti di integrare e a non emarginare, con la speranza di realizzare un mondo in cui tutti possano avere i propri spazi e le proprie opportunità non solo in giro per la città, ma anche su internet e sui social.

23/02/2018

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama