Catania

L'Ospedale Santo Bambino di Catania inaugura la stanza dell'allattamento

2 minuti di lettura

27/03/2012

Il 20 marzo scorso presso la I^ Divisione di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Santo Bambino di Catania, è stata inaugurata la “stanza dell'allattamento” che ha dato avvio alla seconda annualità del Progetto: “Favorire e umanizzare l’evento nascita e allattamento al seno”

L’iniziativa, prevista dal Protocollo d’intesa sottoscritto l’anno scorso dal Dott. Francesco Scavone, Capo del Dipartimento materno-infantile dell’Azienda Ospedaliera, e dal Prof. Vincenzo Lorefice, presidente del Comitato Provinciale di Catania per l’UNICEF, nell’ambito del Piano Sanitario Nazionale – Intesa Stato-Regione Sicilia dell’8/07/2010 – 76/CSR, rappresenta un primo ma importante traguardo, in vista dell’avvio della procedura UNICEF-OMS per il riconoscimento di “Ospedale amico dei bambini”

Alla cerimonia erano presenti, insieme al Dott. Francesco Scavone e al Prof. Vincenzo Lorefice, il Dott. Armando Giacalone, Direttore generale dell'Azienda Ospedaliera, la Dott.ssa Santa Carini, Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero Vittorio Emanuele, il Dott. Vincenzo Cimino, Direttore del reparto di Neonatologia, la Dott.ssa Mariagrazia Puglisi, Referente dellUNICEF provinciale per i rapporti con il “Santo Bambino”, la Sig.ra Grazia De Fiore, esperta in allattamento al seno, rappresentanti del personale medico e infermieristico, tra cui la Sig.ra Barbara Sorbello, Capo sala della I Divisione di Ginecologia e Ostetricia, e alcune neo-mamme. 

L’allattamento al seno favorisce l’instaurarsi di una relazione intima fra la mamma e il neonato e difende la salute di entrambi. Il latte materno, inoltre, rappresenta per il bambino l’alimentazione ideale, con ricadute positive sul suo benessere fisico e psicologico. La prevalenza dell’allattamento al seno rappresenta, altresì, un indicatore straordinario delle competenze culturali ed organizzative di un sistema sanitario interessato a proteggere la salute dell’infanzia, oltre costituire un fattore di risparmio per le famiglie e la comunità. 

27/03/2012

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama