Catania

Tutti insieme a Bronte per il progetto: "Realizza una Pigotta, salverai un bambino"

2 minuti di lettura

30/01/2017

30 gennaio 2017 - Il 25 gennaio 2017, nell’ambito del programma di Educazione alla cittadinanza attiva, presso l’aula magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Benedetto Radice” di Bronte, che ha aderito all’iniziativa “Realizza una Pigotta, salverai un bambino”, ha avuto luogo la presentazione delle speciali bamboline per l’UNICEF.

Il progetto è stato realizzato dagli alunni del Sistema Moda con la collaborazione degli ospiti extracomunitari dello SPRAR di Bronte, gestito dalla Cooperativa Sociale “Iride”, con cui il Comitato Provinciale di Catania per l’UNICEF, presieduto dal Prof. Vincenzo Lorefice, ha sottoscritto un protocollo d’intesa triennale rinnovabile. Il percorso didattico, realizzato in collaborazione con l’UNICEF, grazie all’apporto della Referente UNICEF, dott.ssa Maria Pia Castiglione, è stato promosso dalla Funzione Strumentale Inclusione e Integrazione, prof.ssa Concetta Lipari, e dalla Coordinatrice del centro SPRAR di Bronte, dott.ssa Tiziana Tardo. Gli alunni del Sistema Moda e gli ospiti dello SPRAR sono stati guidati, nella realizzazione delle Pigotte, dalla prof.ssa Giusy Bizzini. L’attività è stata possibile grazie al Dirigente Scolastico prof.ssa Maria Pia Calanna che dà ampio spazio alle attività che coinvolgono gli alunni in progetti di integrazione e solidarietà. Integrazione perché gli ospiti dello SPRAR sono stati accolti e resi parte attiva del progetto, solidarietà perché la realizzazione e l’adozione delle Pigotte consentirà all’UNICEF di salvare la vita ad altrettanti bambini, garantendo loro il diritto alla sopravvivenza e alla salute e consentendo loro di avere una vita migliore.

Nella successiva fase gli studenti e gli ospiti dello SPRAR si daranno da fare per adottare e far adottare le bellissime Pigotte realizzate.

30/01/2017

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama