Catania

Vincenzo Lorefice premiato dall'amministrazione comunale di Adrano (CT)

2 minuti di lettura

27/03/2015

Allo scopo di dare rilievo e rendere noti gli elementi di positività culturale e valoriale presenti nella scuola e nella società, l'Assessorato alla P.I del Comune di Adrano, di concerto con l'ideatore Giuseppe Adernò, già Dirigente scolastico, e con la condivisione dell'Assessorato all'Istruzione e alla Formazione Professionale della Regione Siciliana, ha fatto proprio e indetto il “Premio Regionale Siciliano Il positivo”

Il Premio è rivolto agli studenti della Sicilia che si sono distinti per l'impegno profuso nello studio, per il conseguimento di significativi traguardi nel settore della musica, della scrittura di testi prosaici e/o poetici, dello sport, del volontariato o dell'integrazione sociale, per generosità in azioni positive e di dedizione agli altri, ma anche a quanti si sono distinti nel promuovere una nuova cultura ed uno stile di vita, di creatività imprenditoriale, commerciale, educativa e sociale, testimonianza di positività e di concreto impegno, che diventa modello di comportamento per i giovani in formazione e insostituibile prospettiva per il loro futuro. 

Tra i premiati, il Presidente del Comitato Provinciale di Catania per l’UNICEF, Vincenzo Lorefice, con questa motivazione: «Per riuscire a consolidare, in diversi ambiti d’intervento, con appassionata e costante dedizione, universali principi di rispetto e affermazione dei diritti dell’infanzia. 

L’intreccio tra ideale e reale nel conseguire eccellenti traguardi di solidarietà rende dono condiviso la Sua capacità di donare per gli altri». 

Particolarmente significativo l’intervento dell’Assessore Comunale alla P.I., Chiara Longo, che ha dato notizia, anche a nome del Sindaco Giuseppe Ferrante, dell’approvazione dell’apposita delibera di Giunta con cui la Città di Adrano ha aderito all’iniziativa UNICEF “Città amiche dei bambini e dei ragazzi”.

27/03/2015

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama