Catanzaro

A Catanzaro con l'Italia...Uniti

2 minuti di lettura

22/03/2011

 “Con l’Italia … Uniti” , è questo il titolo della manifestazione che si è svolta a Borgia (CZ) nel pomeriggio del 17 marzo, in occasione della ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

L’ iniziativa è stata organizzata dall’Associazione “Il Cenacolo” di Borgia con il coinvolgimento di tutte le scuole presenti nella cittadina. Il presidente dell’Associazione e responsabile UNICEF per il territorio borgese, Giuseppe Calabretta, con questo evento ha inteso coniugare il valore della solidarietà con lo spirito unitario che accomuna i cittadini italiani.

La festa si è svolta alla presenza delle autorità civili, militari e religiose locali, delle associazioni nazionali dei Carabinieri e degli Alpini, degli “Angeli Blu” della protezione civile, dei cittadini di Borgia. Ospite d’onore della manifestazione, la presidente del Comitato provinciale per l'UNICEF di Catanzaro, Annamaria Fonti Iembo accompagnata dai volontari del Comitato.

Un lungo corteo aperto da tre ragazze in abito bianco rosso e verde e da due piccoli bambini in divisa da carabiniere, ha sfilato con bandiere e gonfaloni per le vie del centro giungendo nella gremita Piazza Ortona dov’era stato allestito il palco. Da qui gli autorevoli ospiti hanno rivolto i saluti e le proprie riflessioni sull’evento.
 
Tra gli interventi, è stato molto significativo quello della Presidente dell'UNICEF la quale ha affermato che “un popolo che crede nell’unità deve affermare i valori universali tra i quali quello della comune solidarietà, e deve poter sconfiggere i mali di una società a volte impietosa ed omertosa. E questo è possibile con una scuola di qualità, fucina di libertà e rispetto dell’individuo, per affrontare la disparità, per salvare vite, per tutelare l’infanzia, per combattere la povertà e la fame nel mondo. Solo così i 150 anni dell’Unità d’Italia non saranno solo un anniversario ma una ricorrenza, perché la storia diventi non soltanto memoria per le tante difficoltà, incombenze e disparità superate, ma sia anche insegnamento per le nuove generazioni che , da quella storia, possano e devono prendere esempio di civiltà e di senso civico”.

La presidente UNICEF poi, assieme al maresciallo dei carabinieri Mendicino, ha ufficialmente tagliato il nastro tricolore dello stand delle “pigotte d’Italia”, pregevoli manufatti richiamanti i colori e i personaggi dell’Unità d’Italia, realizzate dal laboratorio di ricamo e cucito di Borgia ed offerte in adozione ai numerosi presenti.

22/03/2011

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama