Genova

Genova: le disuguaglianze (in)visibili nella città metropolitana

2 minuti di lettura

20/11/2014

Genova, le disuguaglianze (in)visibili nella città metropolitana “Per Genova città amica dell’infanzia e dell’adolescenza”: la prima analisi in Italia sulla percezione del territorio da parte dei bambini La voce di bambini e ragazzi, per migliorare lo spazio urbano. 

Settemila questionari, 86 scuole, una città metropolitana: il Comitato UNICEF di Genova – primo in Italia - ha condotto una ricerca sulla percezione del territorio da parte minori. L’indagine rientra nel progetto "Città amiche dell'infanzia e dell'adolescenza", il programma internazionale di UNICEF che parte dell'ambiente di vita urbano per realizzare i diritti dei minori. 

Giovedì 20 novembre 2014, in occasione del 25° anniversario della Convenzione Internazionale sui diritti dell'Infanzia e dell'adolescenza, UNICEF presenta i risultati del progetto alla cittadinanza. L’appuntamento è alle 9 nel Palazzo della Provincia, Palazzo Doria Spinola, in Largo Lanfranco 1. 

I tre grandi temi che emergono dall’analisi sono: Spazi verdi come luoghi di incontro, Sicurezza e Mobilità dolce (quella delle biciclette, degli skate e delle passeggiate). «I ragazzi vogliono “vivere” la città»  spiega Franco Cirio, presidente del Comitato UNICEF di Genova «vogliono poter fruire degli spazi come gli altri cittadini, indipendentemente dal quartiere in cui vivono. Per bambini e ragazzi spesso è difficile raggiungere la scuola e i luoghi del tempo libero, perché è pericoloso uscire da soli o è necessario avere un automobile per spostarsi». 

La mattina interverranno Giuseppe Piero Fossati, commissario straordinario della Provincia di Genova; Marco Doria, sindaco della città metropolitana di Genova; Rosaria Pagano, direttore generale dell’ufficio scolastico regionale per la Liguria; Franco Cirio, presidente del Comitato UNICEF di Genova; Maria Galasso, esperta nella ricerca didattica; Stefano Bonabello, del dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Genova, Daniele Salvo, collaboratore di UNICEF che ha seguito tutte le fasi del progetto. 

Alle 15 interverrà Pierluigi Vinai, segretario generale di ANCI Liguria. Seguirà una tavola rotonda con i sindaci dei consigli comunali dei ragazzi di 12 comuni della città metropolitana, che si confronteranno con Pino Boero, assessore alla scuola del Comune di Genova, e i rappresentanti dell’Osservatorio UNICEF della Liguria.
 

20/11/2014

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama