Genova

Genova: Oliver Twist promuoverà la campagna UNICEF Io come Tu

2 minuti di lettura

07/11/2013

A Genova, dal 4 all'8 dicembre 2013 al Teatro Duse, la Compagnia del Suq, diretta da Carla Peirolero, in collaborazione con il Teatro Stabile di Genova e il Conservatorio N. Paganini, propone una nuova edizione di Oliver Twist, ampliata nella sua parte musicale, dopo il successo registrato nelle repliche dello scorso anno. 

Lo spettacolo della Compagnia del Suq, simbolo dell’integrazione, promuove la campagna dell'UNICEF IO COME TU, mai nemici per la pelle, contro il razzismo e le discriminazioni, promossa per l'affermazione dell'uguaglianza e dei diritti dei bambini e degli adolescenti a partire da quelli di origine straniera che nascono e crescono e studiano in Italia.

Oliver Twist, nella riscrittura di Emilia Marasco e Carla Peirolero, vedrà protagonisti gli artisti della Compagnia del Suq con la band multietnica di bambini del progetto educativo Il Formicaio, dando vita ad un Oliver Twist multiculturale, più che mai contemporaneo. 

I giovani interpreti della band (bimbi di svariate provenienze: Senegal, Romania, Siria, Ecuador, Cina) moltiplicano il personaggio di Oliver Twist in tanti "Oliver" dei giorni nostri, mentre nello stile che appartiene alla Compagnia, la narrazione si scompone nel ricorso a molteplici modalità espressive, con momenti musicali che si alternano al gioco per immagini del teatro d’ombre e con l’alternarsi di recitazione e di canto da parte dei vari protagonisti. 

I temi tanto cari allo scrittore – la povertà e lo sfruttamento del lavoro minorile, le diseguaglianze sociali e le ingiustizie a queste connesse – non solo sono presenti in questa opera, ma risultano ancora oggi dominanti in molte parti del mondo, dove la crisi che investe tutta la fortezza occidentale sembra riportare tragicamente indietro l’esistenza di chi le abita invece di contribuire al loro procedere sulla strada della conquista della parità dei diritti.
Documenti disponibili

comunicato_stampapdf / 668 kb

Download

07/11/2013

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama