La Spezia

Un importante progetto di alternanza scuola lavoro a La Spezia

2 minuti di lettura

13/03/2018

13 marzo 2018 - Il Comitato Provinciale per l'UNICEF della Spezia in collaborazione con le classi III e IV delle sezioni Q e R dell'Istituto Tecnico Commerciale e Tecnologico “A. Fossati- M. Da Passano” e la partecipazione di quaranta classi V delle scuole primarie della provincia, ha realizzato un progetto di alternanza scuola lavoro con obiettivo la tutela dei minori attraverso l'uso responsabile della rete e il contrasto al cyberbullismo.

Gli studenti di due classi III ed gli studenti delle classi IV, che hanno già svolto questa attività nel precedente anno scolastico, dell'Istituto “A. Fossati-M.Da Passano” ad indirizzo Informatico, sono stati formati da esperti dell’area legale, psicologica, pedagogica ed informatica, per andare nelle classi quinte delle scuole primarie.

Si tratta di un progetto peer to peer, che vedrà gli studenti del “A.Fossati-M.Da Passano” impegnati a spiegare, utilizzando materiale audiovisivo da loro prodotto, agli alunni delle classi V delle scuole primarie della provincia, come utilizzare in modo responsabile la rete, prevenendo così forme di esclusione, discriminazione, bullismo e cyberbullismo, in piena sintonia con le indicazioni contenute nelle linee programmate dal M.I.U.R. del 15 aprile 2015.

Inoltre, dalla collaborazione tra il Liceo Mazzini ed il comitato provinciale per l’UNICEF della Spezia, nasce un progetto di alternanza scuola lavoro che si svolgerà dal 12 al 16 marzo 2018.

Gli studenti del sopraccitato Liceo, dopo essere stati preparati da psicologo e pedagogista, andranno in venti classi della scuola primaria della provincia della Spezia, per essere di supporto ai bambini stranieri in difficoltà. Il progetto ha come finalità quello di favorire forme di inclusione e prassi educative che traducono, nel contesto scolastico, le finalità e gli obiettivi dell'art. 29 della Convenzione dei Diritti dell'infanzia e della Adolescenza.

13/03/2018

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama