Monza Brianza

1132 Quaderni blu UNICEF

2 minuti di lettura

26/11/2021

Il 19 novembre si è svolta la cerimonia di consegna dell’attestato di Scuola Amica Unicef all’I.C. “A. Sassi“ di Renate. L’Istituto che si compone di otto plessi dei Comuni di Briosco, Renate e Veduggio con Colzano, oltre a partecipare da otto anni al Progetto Scuola Amica, si è distinto quest’anno per una superdonazione pari a 1132 quaderni blu!

La Presidente Provinciale Maria Luisa Sironi con il coordinatore del gruppo Scuola, Francesco Mandarano e la dirigente scolastica Maria Grazia Pino sono stati accolti alla Primaria di Renate dai ragazzi e dalle ragazze di classe terza, in rappresentanza di tutto il plesso. Alla Presenza del Vicesindaco L. Pelucchi e dell’Assessore alla P.I.M.T. Villa hanno presentato le parole chiave del progetto e cantato “Facciamo reGOLe”, coordinati alla chitarra dalla referente Odilla Agrati.

Alla Primaria di Veduggio era ad attenderci il Sindaco L. Dittonghi con i ragazzi delle classi quinte che hanno presentato i loro lavori e cantato ”La canzone dei diritti”. Insieme le autorità presenti si sono recati alla Scuola Secondaria consortile di 1° di Renate-Veduggio in cui i ragazzi di classe prima hanno presentato un lavoro sui diritti della Convenzione dei diritti dell’infanzia e adolescenza in lingua francese.

I rappresentanti di Unicef con la Preside si sono recati poi alla Primaria di Capriano dove sono stati accolti dal Sindaco di Briosco A. Verbicaro e dall’Assessore alla P.I. Antonella Casati. Gli alunni hanno presentato il loro lavoro su “diritti dritti e diritti storti”. La mattinata si è conclusa a Briosco, prima alla scuola primaria, con i ragazzi di quinta che hanno presentato “I grandi non capiscono” tratto da “il Piccolo Principe” di Antoine de Sant’Exupery e infine alla Scuola Secondaria dove il lavoro è stato svolto in lingua inglese, distinguendo tra “rights” (diritti fondamentali) e "want" (desideri, bisogni). Un ottimo lavoro in tutti i plessi! Complimenti!

26/11/2021

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama